Udinese, Gotti: “Dovevamo chiudere prima la partita. Nel secondo tempo…”

Al termine della partita della Dacia Arena, mister Luca Gotti ha analizzato la prestazione dei suoi calciatori

Finalmente, l’Udinese è riuscita ad interrompere la maledizione. Dopo otto gare, i friulani sono tornati al successo. E’ stata una vittoria meritata, voluta ed ottenuta con grinta e determinazione. Decisivo il gol di Beto al 51′. Ottima prestazione anche di Deulofeu, autore del gol che ha sbloccato il match. Nel frattempo, Luca Gotti ha analizzato la gara.Ecco le sue dichiarazioni.

Gotti è intervenuto ai microfoni di Dazn. Le sue parole.”Nel secondo tempo abbiamo avuto un atteggiamento consapevole. Nel primo tempo, alla prima difficoltà, lo abbiamo perso e si è visto. La partita si incanala bene poi c’è questo infortunio (errore Silvestri) e per venti minuti paghiamo tantissimo. Non solo perdiamo le distanze e concediamo al Sassuolo due o tre occasioni, ma sbagliamo anche cose semplici. L’aspetto era estremamente complicato. Poi con calma, a fine primo tempo, complice il gol di Molina, siamo tornati in partita. Abbiamo tirato fuori personalità. Una caratteristica del Sassuolo è questa gestione della palla molto con la linea difensiva, aspettando l’imbucata. Sono molto dotati dal punto di vista del palleggio. Dovevamo chiudere prima la partita. Cambio di modulo? Io non credo che sia giusto pensare di cambiare le pietanze tutte le volte. Ci sono alcune partite in cui con il 3-5-2 sei costretto a troppe scalate, come oggi. La partita contro il Torino sarà completamente diversa a quella di oggi”.

Il tecnico dei friulani ha detto la sua sull’attaccante spagnolo e sull’esterno 2002.Deulofeu ha fatto due tempi diversi. Nel primo tempo, nonostante il gol, è stato impreciso rispetto alle sue possibilità. Nella ripresa, invece, sia dal punto di vista della gestione della palla, ma anche del contributo difensivo e del sacrificio è stato ottimo. Udogie, oggi, ha fatto molto bene.”Nel frattempo, ecco le pagelle del match. Tante sorprese <<<

Precedente Premier League: Conte pareggia con l'Everton, Klopp ko contro il West Ham Successivo Pioli ha colmato il gap. L'Inter non dimentichi lo scudetto sul petto

Lascia un commento