Sassuolo-Cagliari 2-2: la magia di Keita non basta a Mazzarri

REGGIO EMILIA – Termina in pareggio, 2-2, il match tra Sassuolo e Cagliari. Nella prima frazione di gioco apre le marcature Scamacca ma risponde immediatamente Keita Balde con una super sforbiciata. Nel secondo tempo Berardi e Joao Pedro dal dischetto fissano il risultato sul definitivo 2-2. L’undici di Mazzari mette fine a una serie di quattro sconfitte consecutive ma resta in ultima posizione. Gli uomini di Dionisi, invece, si portano in dodicesima piazza scavalcando momentaneamente il Torino.  

Capovaloro di Keita ma il Cagliari non vince più. 2-2 con il Sassuolo

Guarda la gallery

Capovaloro di Keita ma il Cagliari non vince più. 2-2 con il Sassuolo

Gol di Scamacca, rete favolosa di Keita

Prima occasione del match di marca Sassuolo con un’imbucata di Traoré per Frattesi che tira di prima intenzione ma Cragno si allunga e devia il pallone. Al 13′ palla gol clamorosa per Scamacca che a porta sguarnita colpisce male e conclude alle stelle. Al 25′ ancora l’undici di Dionisi pericoloso con un tiro cross di Ferrari sul secondo palo ma Raspadori arriva in ritardo e non riesce ad inquadrare la porta. Al 28′ si fa vedere il Cagliari con un tiro al volo di Bellanova respinto da Consigli. Tre minuti più tardi traversa colpita da Ceppitelli con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner. Al 37′ il Sassuolo passa in vantaggio. Berardi serve in profondità Scamacca. L’ex Genoa si invola verso la porta, resta freddo e batte Consigli. Il Cagliari, però, risponde immediatamente e trova il pari grazie a una meravigliosa sforbiciata di Keita.

Serie A, la classifica

Berardi e Joao Pedro a segno dal dischetto

In apertura di secondo tempo subito Sassuolo pericoloso con Berardi che calcia di poco a lato. Al 50′ Frattesi viene steso in area da Lykogiannis. Dal dischetto Berardi spiazza Cragno realizzando il 2-1. Cinque minuti più tardi è Frattesi a stendere Joao Pedro e Baroni concede un nuovo penalty. Il brasiliano non fallisce e rimette il risultato in parità. Al 62′ Traoré colpisce a botta sicura dal centro dell’area di rigore ma colpisce il petto di Lykogiannis. A dieci dal termine controllo di petto e tiro al volo immediato di Defrel ma Cragno devia in corner. All’83’ Nandez scappa sulla destra e mette in mezzo un cross. Il pallone viene deviato e per poco non beffa Consigli costretto a schiaffeggiare il pallone oltre la traversa. Nel finale il Cagliari spinge di più ma non riesce a trovare il gol vittoria. 

Precedente Inter-Napoli, la sfida dei garage: dominano le tedesche Successivo Quanto è stato pagato davvero Osimhen? Le cifre secondo l’Equipe

Lascia un commento