Inter, il pagellone dello scudetto: Lukaku, leader e bomber da 9. E Conte…

Si dice che trovarsi un nemico o un problema da affrontare compatti ancor di più un gruppo di lavoro, in qualsiasi settore. Psicologia da quattro soldi? Chissà. Di sicuro questo è successo, all’Inter, nel momento in cui le difficoltà societarie e gli stipendi rimandati parevano prendere il sopravvento. Sulla botta dell’eliminazione dalla Champions League è nato lo scudetto, senza mai perdere la fiducia in Conte e nei suoi metodi di lavoro.

Precedente Marotta: "Conte vero leader, gap annullato. La Juve? Non guardo indietro..." Successivo Lukaku: “Il miglior anno della mia carriera, ho voluto festeggiarlo con la gente”

Lascia un commento