Spezia, Italiano: “Difficile vincerne due file in Serie A”

LA SPEZIA – “Gattuso l’ho visto nerissimo e mi sono limitato a salutarlo, a Napoli non è stata una delle nostre migliori prestazioni, ma tenere botta in dieci contro undici è stato un grande merito dei ragazzi”. Prima di commentare la straordinaria prima vittoria in Serie A dello Spezia nel ristrutturato “Picco”, arrivata grazie al 2-1 alla Sampdoria, Vincenzo Italiano è tornato sul blitz di Napoli. Un successo che ha aperto la strada alla vittoria di stasera: “Oggi nella prima mezz’ora abbiamo fatto una gran partita, figlia della vittoria di Napoli che ci ha dato entusiasmo e consapevolezza, c’è stato tanto degli ultimi 20′ di Napoli – ha spiegato a Sky Sport -. Sapevamo che era difficile e importante e non è semplice vincerne due di fila in Serie A, il periodo negativo stava minando qualche certezza. I ragazzi però hanno tirato fuori tutto e spero continuino su questa strada anche alla prossima”.

Sampdoria, non basta Candreva: vince lo Spezia 2-1

Guarda la gallery

Sampdoria, non basta Candreva: vince lo Spezia 2-1

Su M’Bala Nzola, trascinatore di questo Spezia e fedelissimo di Italiano: “Nzola tardi in Serie A? Penso che lui abbia avuto una bella possibilità a Carpi ma non l’ha sfruttata, poi ci siamo incontrati a Trapani e lui lì è maturato tanto, lavorando anche sull’esterno. A gennaio scorso l’abbiamo ripreso e ci ha dato una grande mano per la nostra cavalcata, ora sta vedendo la porta con gran continuità e ci sono attaccanti che maturano e diventano decisivi da un momento all’altro, mi auguro che lui l’abbia trovata in questo periodo qua. Rosa lunga? Sinceramente c’è stato un momento in cui tra Covid e infortuni abbiamo gestito la situazione, ma se siamo tutti è difficile, fa perdere l’intensità degli allenamenti e bisogna strutturarli per coinvolgere tutti. Dobbiamo sfoltire e rendere funzionale la rosa, ora vedremo con il mercato aperto. intanto abbiamo messo dentro un giocatore come Saponara che non è ancora in condizione, quando lo avremo sarà un’altra freccia al nostro arco” ha concluso il tecnico.

Precedente Distrutta la Ferrari di Marchetti: l'aveva affidata all'autolavaggio Successivo Spezia, Italiano: "Vittoria figlia degli ultimi 20' di Napoli"

Lascia un commento