Primavera, la Sampdoria ringrazia un autogol: 2-1 alla Spal

GENOVA – Lo scontro salvezza tra Sampdoria Primavera e Spal va alla formazione genovese, che si allontana dalla zona calda con un 2-1 prezioso.

Angileri rapace: 1-0 di testa

Canovi e Di Stefano orchestrano la prima occasione da gol della partita: i due confezionano un bel pallone in profondità per Siatounis che si vede parare il tiro dal portiere ospite. Il gol blucerchiato arriva un quarto d’ora dopo, al 25′; sugli sviluppi di calcio d’angolo la palla arriva ad Angileri che, tutto solo sul secondo palo, realizza di testa l’1-0. Gli estensi poco dopo la mezz’ora di gioca sfiorano il pareggio: Cuellar crossa per Carrà, che incrocia inl tiro ma prende solo l’esterno della rete. Sempre Cuellar guida la Spal alla carica, quando un suo esterno destro a giro finisce di poco alto.

Galeotti-Raitanen, che pasticcio!

La ripresa si apre come si è conclusa la prima frazione, con Cuellar pericolosissimo: Saio, portiere blucerchiato, vola e manda in angolo il tiro a giro del biancazzurro. La Spal riesce a pareggiare al 53′ quando in una mischia in area Yabre conclude di punta, incontrando la deviazione di Canovi: 1-1. Dopo una girnadola di cambi da parte di ambo i tecnici, la Samp torna sopra con un’autorete rocambolesca: su retropassaggio di Raitanen, l’estremo difensore Galeotti si fa soprendere e intercetta il pallone solo una volta che ha varcato la linea di porta. Al 90′ per poco Giordano non cala il tris doriano su punizione.

Precedente Torino-Genoa 0-0: Belotti e Destro restano a secco Successivo Condò: "Questa nuova Juventus in Europa non basta". Costacurta: "Non è la mia favorita"

Lascia un commento