Playoff Mondiali, passano solo 3 su 12: per l’Italia da evitare Portogallo, Polonia e Svezia. Bisogna vincere sempre

L’Italia dovrà superare i playoff per giocare i prossimi Mondiali in Qatar. Se nel 2017 era stata la doppia sfida contro la Svezia ad escludere gli azzurri, questa volta la formula dei playoff è diventata ancora più dura. Non ci sarà infatti una normale sfida andata e ritorno, ma due partite secche contro due Nazionali diverse, da vincere entrambe per qualificarsi.

Come funzionano i playoff per i Mondiali

Ai playoff ci saranno 12 squadre: le 10 seconde classificate dei gironi di qualificazione più le due migliori ripescate dalla graduatoria della Nations League. Si formeranno così tre gironi da 4, in ciascuno dei quali ci saranno 2 teste di serie. Ci sarà una semifinale secca tra una testa di serie e una non testa di serie, in casa della prima. Le vincenti si sfideranno in una finale (ce ne saranno quindi tre, una per girone), in un campo sorteggiato. E chi vince, andrà ai Mondiali. I gironi saranno sorteggiati a il 26 novembre e si giocheranno a fine marzo (24-25 le semifinali, 28-29 le finali). L’Italia sarà testa di serie.

Le possibili avversarie dell’Italia ai playoff

Questa sera si giocheranno le ultime partite dei gironi di qualificazioni. Ad oggi Portogallo, Scozia, Italia e Russia sono sicure di essere teste di serie. Le altre due, al momento, sarebbero Svezia e Polonia, che potrebbero però ancora essere superate dal Galles e dalla seconda del gruppo G (una tra Olanda, Norvegia e Turchia). Tra le non teste di serie, e quindi possibili avversarie degli azzurri, ci sono sicuramente Macedonia del Nord e Austria e probabilmente Galles o Repubblica Ceca, Finlandia o Ucraina, Turchia o Norvegia e Polonia.

  • – Portogallo (Girone A), testa di serie
    – Svezia (Girone B)
    Italia (Girone C), testa di serie
    – Finlandia o Ucraina (Girone D)
    – Galles o Repubblica Ceca (Girone E, chi arriva terzo nel Girone sarà comunque
    ripescato dalla Nations, una delle due può ancora essere testa di serie)
    – Scozia (Girone F), testa di serie
    – Olanda, Norvegia o Turchia (Girone G)
    – Russia (Girone H), testa di serie
    – Polonia (Girone I)
    – Macedonia del Nord (Girone J)
    – Austria (ripescata Nations League).

Precedente Ramsey, Rabiot e gli altri. Quelli che... in nazionale si trasformano Successivo Napoli, gli auguri di compleanno ad Anguissa

Lascia un commento