Pedro Neto: “Alla Lazio non fanno giocare i giovani”

ROMA – Alla Lazio un’anonima avventura, al Wolverhampton sta mostrando a tutti le sue qualità. Pedro Neto è diventato grande: oggetto misterioso nei suoi due anni a Formello tra Primavera e prima squadra, poi la cessione in Inghilterra. Lì è esploso dopo una stagione. Quest’anno è davvero super: 24 presenze in Premier condite con 5 gol e 3 assist. È uno dei migliori under 21, sta attirando anche voci importanti di mercato su di sé. E in un’intervista al The Athletic, Neto ricorda il suo passato alla Lazio lanciando una frecciatina: “L’allenatore Inzaghi non aveva la giusta mentalità. La Lazio è un’ottima squadra, ma non c’è la mentalità giusta per far giocare e crescere i giovani. Il tecnico ha le sue idee e scelte, questo lo rispetto”. Il passato biancoceleste è alle spalle, ora c’è solo il Wolverhampton. 

Precedente Di Francesco verso il Torino: "Cagliari, devi osare di più!" Successivo Primavera, l'Empoli si ritrova: 2-1 in rimonta all'Ascoli

Lascia un commento