Napoli, la strategia per la difesa: Tuanzebe subito, Reinildo negli ultimi giorni

Il terzino del Lilla va in scadenza a giugno, Giuntoli vuole giocare d’attesa e prenderlo al ribasso nelle ultime ore di mercato. Nel frattempo, atteso in prestito il centrale inglese

Il calciomercato si è aperto da poche ore, il Napoli però sta già preparando la strategia da adottare per gli ultimi giorni. Perché l’intenzione non è quella di fermarsi all’acquisto di Axel Tuanzebe, ma di dare un altro rinforzo a Luciano Spalletti per la seconda metà di stagione. L’obiettivo è risolvere l’annoso problema della fascia sinistra, dove Mario Rui e Di Lorenzo sono costretti agli straordinari a causa delle condizioni precarie di Ghoulam, che finora ha giocato soltanto 14 minuti divisi in quattro presenze. In tal senso, il profilo idoneo è già stato individuato: è Reinildo Mandava, esterno mozambicano di proprietà del Lille, classe 1994.

La trattativa

—  

Il giocatore interessa anche per la sua situazione contrattuale, dal momento che andrà in scadenza a giugno e non ha intenzione di rinnovare con i francesi. La richiesta attuale è tra i 7 e gli 8 milioni di euro, che il Napoli ritiene elevata per un calciatore che tra pochi mesi può essere acquistato a parametro zero. Un ragionamento analogo è stato compiuto dalla dirigenza della Lazio, che condivide il gradimento per Reinildo. Anche i biancocelesti vivono una situazione di oggettiva difficoltà in quel ruolo, dove sono del tutto scoperti: Hysaj e Marusic infatti sono adattati a sinistra. Giuntoli dunque vorrebbe giocare d’attesa, per poi tentare il colpo last minute con un’offerta al ribasso, provando a sfruttare anche gli ottimi rapporti tra i due club. Napoli e Lille hanno già concluso diversi affari, come Malcuit e Osimhen, ed ebbero modo di confrontarsi anche per Pépé tre anni fa, prima che l’Arsenal avanzasse un’offerta del tutto fuori dalla portata di De Laurentiis.

Difesa al completo

—  

Con gli arrivi di Tuanzebe e Reinildo, la difesa sarebbe così al completo. Nei prossimi giorni sarà formalizzato il trasferimento del difensore inglese, con la formula del prestito oneroso (500 mila euro); resta da capire se il Napoli e il Manchester United vorranno inserire già da ora un prezzo per il riscatto o rimanderanno eventuali discorsi di questo tipo in estate. C’è infatti qualche incognita sul giocatore, la cui ultima vera gara disputata risale a due mesi fa, anche se Giuntoli spera di ripetere l’operazione Anguissa, che potrà essere acquistato ad un valore predefinito inferiore rispetto al rendimento attuale. Reinildo d’altra parte permetterebbe a Spalletti di avere un’alternativa di ruolo a sinistra. Un aspetto da considerare soprattutto per il futuro, dal momento che il contratto di Ghoulam scadrà al termine della stagione e non sarà rinnovato.

Precedente Salernitana, la Asl non blocca la gara con il Venezia Successivo La Roma "molla" Villar. E il Principe Giannini approva: "In due anni cosa ha fatto?"

Lascia un commento