Liverpool a caccia della super-rimonta. Ma il Real ha messo il turbo…

Ritorno quarti di Champions: i Blancos sembrano aver svoltato, ma i Reds hanno tutto per vincere

Real Madrid-Liverpool partiva con le promesse di essere uno dei quarti di Champions più prestigiosi in programma. Il 3-1 dell’andata mette una seria ipoteca sul passaggio del turno da parte dei Blancos: lo svantaggio è ancora colmabile, ma serviranno i migliori Reds. In ogni caso la vittoria dei padroni di casa é la più quotata al momento secondo Oddschecker anche se potrebbe non bastare.

ANFIELD VIOLATO

—  

Da un analisi statistica realizzata da Oddschecker si evidenzia che con un’ulteriore vittoria il Madrid ha allungato la striscia positiva nei confronti del Liverpool. I madrileni hanno infatti sempre vinto negli ultimi quattro precedenti, inclusa la finale del 2018 a Kiev, mentre i successi degli inglesi risalgono al 2009 (2 vittorie) e al 1981. Liverpool fuori dalla zona Champions in Premier ma in leggera ripresa, visto che ha vinto tre volte di fila. La squadra di Zidane è in grande spolvero: è imbattuta da 12 uscite, in cui ha trionfato in dieci occasioni, ritornando in corsa per vincere la Liga.

RITORNO DIVERSO?

—  

Il 3-1 dell’andata ha confermato come gli incroci tra queste due big tendano a generare punteggi alti: tre degli ultimi quattro precedenti sono finiti con l’over 2.5. A campo invertito, però, le cose potrebbero andare diversamente, secondo quanto rilevato da Oddschecker. Solo una delle ultime nove sfide disputate ad Anfield è terminata con più di tre segnature, così come solo una delle ultime quattro trasferte dei Blancos. In generale, sette degli ultimi otto match di Salah e compagni sono finiti con l’under 2.5. Piuttosto sorprendentemente, sono rimasti a secco in sei degli ultimi otto incontri sul proprio campo. L’infortunio di Virgil Van Dijk ha pesato dietro, ma neanche l’attacco ha brillato. Zidane invece più abile a sfruttare la rosa nonostante a sua volta abbia dovuto sopperire ad assenze pesanti, tra cui quella prolungate di Eden Hazard e Sergio Ramos. Il Real tende a partire forte: in quattro degli ultimi cinque impegni ha messo a segno il primo gol, chiudendo il primo tempo in vantaggio. La stessa cosa è successa in cinque delle loro ultime sette partite europee.

Precedente Nuovo volantino Unieuro “Gli sconti che sognavi” Successivo Nocerino: “Vi racconto il mio Ibra. Kessie? Un mostro. E se il Milan chiama...”

Lascia un commento