Nocerino: “Vi racconto il mio Ibra. Kessie? Un mostro. E se il Milan chiama…”

L’ex rossonero, che ora è a Orlando: “Tonali con la 8 che pesa? La presi anch’io con la benedizione di Gattuso e pure la 22 di Kakà, e mi dissero di tutto. Sandro è il futuro azzurro. Meglio Zlatan di 15 ventenni”

La prima domanda la fa lui: “Quanti rigori ha segnato Kessie?”. Otto. “Eh, buonanotte allora. Io arrivai in doppia cifra senza penalty, vinco io”. E se la ride. Antonio Nocerino è così: spontaneo, solare, battuta pronta. Dopo aver lasciato il calcio si è trasferito in Florida con la famiglia. L’anno scorso ha allenato l’U15 dell’Orlando City e ha fatto da vice nell’U17. Ora sogna di tornare in Italia: “Se il Milan chiamasse…”. Milanista dentro, legato all’ambiente e ai colori. Prima di Kessie (10 gol), l’ultimo centrocampista rossonero ad andare in doppia cifra in campionato è stato proprio lui: 11 nell’annata 2011-12, 10 in Serie A e uno in Champions.

Precedente Liverpool a caccia della super-rimonta. Ma il Real ha messo il turbo... Successivo Roma, Zaniolo torna in gruppo con la Primavera

Lascia un commento