Lazio, Signori: “Immobile? Sicuramente batterà tutti i miei record”

Per Signori Immobile lo supererà presto nella classifica all time dei marcatori della Serie A ma entrambi condividono l’aquila nel cuore

E’ stato chiaro Beppe Signori su quello che sarà il futuro prossimo di Ciro Immobile: “ I goal di Immobile? Sicuramente batterà tutti quelli che gli stanno davanti, compreso me ” ha dichiarato l’ex bomber biancocelesti. Immobile ora nella classifica all-time dei marcatori della Serie A è a quota 182 gol raggiunti anche grazie ai 27 gol nella stagione di Serie A appena conclusa. King Ciro ora è il calciatore italiano più prolifico in attività a più uno su Quagliarella. Immobile, che in questa classifica è 13° e gli obbiettivi principali per la prossima stagione sono ben chiari: superare Batistuta a quota 183 e puntare alla top ten. Decimo posto occupato da ben tre giocatori a quota 188 gol: Alberto Gilardino, Alessandro Del Piero e proprio la leggenda biancoceleste Giuseppe Signori.

Attuale ed ex capitano biancoceleste già condividono un prestigioso primato: il maggior numero di titoli di capocannoniere conquistati con la maglia della Lazio. Signori ed Immobile hanno trionfato in questa speciale classifica per ben tre volte con l’Aquila sul petto. L’ex 11 biancoceleste ebbe la meglio per due stagioni consecutive nel 1992/1993 e 1993/1994 quando con, rispettivamente, 26 e 23 gol si impose su tutti. Signori trionfò per la terza volta nella stagione 1995/1996: furono 24 gol che gli permisero di vincere in condivisione però con Igor Protti attaccante del Bari che vestii anche la maglia della Lazio nella stagione successiva. Immobile nel conto totale dei titoli di capocannoniere è davanti a Signori avendo trionfato ben 4 volte, ma al primo trionfo vestiva ancora la maglia del Toro (stagione 2013/2014 con 22 gol). Con la Lazio le vittorie sono 3 e anche per lui c’è un successo condiviso: la prima volta Immobile vinse nel 2017/2018 con 29 gol insieme a Mauro Icardi. Poi due trionfi incontrastati: l’anno del record dei 36 gol nel 2019/2020 e quello di quest’anno con 27 gol.

Nella tradizione dei grande attaccanti della storia biancoceleste sul podio Immobile e Signori hanno un posto d’obbligo. Attaccanti capaci di segnare in qualsiasi modo sentendo la porta come pochi nel ruolo. Immobile ha avuto la benedizione di Signori e ora con la fascia che un tempo fu proprio di “Beppe” è pronto a prendere il suo posto anche nella classifica di tutti i tempi della Serie A. La dimostrazione, l’ennesima, della grandezza di Immobile che condivide con Signori l’amore per l’aquila sul cuore oltre la grandezza dell’essere attaccanti.

Precedente Inter, Sanchez diventa un problema. Troppi no bloccano il mercato Successivo Mister Cardinale, tre scadenze per consolidare il rilancio del Milan

Lascia un commento