La Uefa esclude lo Zenit dalle coppe, Inter e Milan incassano di più

L’interesse riguarda i premi UEFA e in particolare la fetta di ricavi che viene divisa tra le società sulla base del ranking storico

La Uefa ha deciso di escludere lo Zenit dalla prossima Champions League e tutte le formazioni russe dalle varie competizioni. Questo porterà ad una modifica nella suddivisione dei premi relativi alla Champions. Con un vantaggio per Inter e Milan.

Lo riporta Calcio e Finanza.

“L’interesse riguarda i premi UEFA e in particolare la fetta di ricavi che viene divisa tra le società sulla base del ranking storico/decennale.

Lo Zenit occupa una posizione più alta rispetto a Inter e Milan nel ranking storico – 24° posto, contro il 26° e 27° delle milanesi –, motivo per cui in caso di qualificazione avrebbe incassato più soldi in questo senso. La sua esclusione farà scivolare nerazzurri e rossoneri verso l’alto, con un impatto sui premi totali dalla UEFA.

Secondo le stime di Calcio e Finanza, attualmente, se tutte le squadre davanti in classifica che possono ancora qualificarsi alla Champions raggiungessero il loro obiettivo, l’Inter incasserebbe oltre 13,6 milioni di euro e il Milan oltre 12,5 milioni. Si tratta di più di un milione a testa rispetto alla cifra che i due club avrebbero guadagnato con la presenza dello Zenit nella competizione”.

Precedente Juve, Pellegrini va ko. Si vedono Loca e McKennie. E Vlahovic sfida al tiro Max... Successivo Real-City, De Bruyne: "Non abbiamo ancora raggiunto il nostro apice"

Lascia un commento