Insigne: “Anche in 10 abbiamo lottato compatti. Il gol? Per mia moglie”

Lorenzo ha deciso la super sfida contro la Juve: “Sul dischetto ero sereno, se penso agli errori passati non vado più avanti”

Il 100° gol con la maglia del Napoli (7° calciatore della storia del club di sempre a riuscirci) è arrivato contro la Juventus. Decisivo. Serata magica per Lorenzo Insigne. “Siamo contenti del risultato, ma soprattutto per la prestazione, da squadra – ha detto -. Abbiamo lottato tutti insieme fino alla fine. Abbiamo giocato uno in meno perché Chucky non ce la faceva. Ci siamo compattati da squadra”.

La dedica

—  

Una vittoria nel pieno dell’emergenza tra infortuni vari. “Bisogna andare avanti perché anche Ospina ha avuto dei problemi e si gioca ogni tre giorni. Non possiamo fermarci. Rigore? Ero sereno, ho la fiducia dei miei compagni, del mister. Mi spiace ciò che è accaduto in Supercoppa. Se penso agli errori non vado più avanti. I 100 gol? Grandissima emozione raggiungere questo traguardo da napoletano, spero di continuare a farne altri. La dedica è per mia moglie perché domani è San Valentino, poi al mister e ai miei compagni che stanno soffrendo”.

Precedente La curiosa notte social di Immobile: su Clubhouse fino a tardi, tra battute e gag Successivo Furia Pirlo: "Rigore dubbio. Se lo avessero dato alla Juve..."

Lascia un commento