Il birraio astemio, l’iraniano che firmò in bianco, due cuori d’oro: quante storie nel Porto anti-Juve

Prodigi del marketing, cognomi scomodi, viaggi della speranza, murales, famiglie lontane: dietro le quinte degli avversari dei bianconeri

Frammenti di vita al di là dei numeri e le statistiche. Della truppa che mercoledì sera sfiderà la Juventus agli ordini dell’ex “italiano” Sergio Conceiçao si conosce quasi tutto, perché la storia e il prestigio del Porto resistono anche a epoche di vacche magre come quella attuale. Meno note sono invece le storie e gli aneddoti dietro a quei giocatori che se la vedranno contro Ronaldo e compagnia per l’andata degli ottavi di Champions.

Precedente Tapiro d’oro ad Agnelli: "Quelli a Conte erano gesti d'affetto..." Successivo Ferri: "Derby come la boxe: bisogna 'darsele', alla fine vince chi resta in piedi"

Lascia un commento