I flop del 12° turno: Inter, disastro Lautaro e De Vrij. Male anche la Samp

Piovono malus tra i nerazzurri nel derby con gli errori della punta e del difensore. Si conferma il pessimo periodo dei doriani, rossi pesanti per Milenkovic e Kalinic

Con Milan-Inter si è concluso un altro turno di campionato. Non solo bonus, ma la dodicesima giornata ha prodotto anche diversi malus. Tra tutti l’errore dal dischetto di Lautaro Martinez, ma anche l’autorete di de Vrij per rimanere nell’universo Inter. Male anche alcuni regolaristi come Milenkovic e Gabbiadini.

Malus per tutti

—  

Ogni giornata di Serie A finora ha regalato almeno un autogol: stavolta tocca a de Vrij (voto 5 – 18 crediti) insaccare nella porta sbagliata. Un incidente di percorso per il difensore olandese che “regala” il pareggio al Milan. Inter sfortunata anche con Lautaro Martinez (voto 5 – 35 crediti) che sbaglia il rigore del nuovo vantaggio, con Tatarusanu che è molto bravo a leggere le intenzioni dell’attaccante argentino. Tra i rossoneri Ballo-Tourè (voto 4,5 – 6 crediti) è apparso sotto tono, poco a suo agio e ha commesso il fallo che ha prodotto il secondo rigore per il Biscione. Rossi ingenui per Milenkovic (voto 4,5 – 15 crediti) e Kalinic (voto 4,5 – 16 crediti): i due calciatori serbi lasciano in inferiorità numerica le rispettive squadre con due ammonizioni che potevano essere facilmente evitate.

flop salernitana ed empoli

—  

La Salernitana, come prevedibile, esce dall’Olimpico con le ossa rotte. Pur cogliendo due pali – con Djuric e Ribery – i granata cedono i tre punti alla Lazio in maniera agevole anche in virtù delle prestazioni horror di Gyomber (voto 4,5 – 5 crediti) e Obi (voto 5 – 8 crediti): due dei calciatori che hanno più esperienza in massima serie e che, invece, stanno facendo molta fatica. Nella lista dei “cattivi” anche Belec (voto 5,5 – 8 crediti) che, pur non avendo particolari colpe sui gol subiti, non è apparso ben centrato per tutta la gara. Nella flop11, infine, c’è spazio anche per due centrocampisti dell’Empoli: Bandinelli (voto 4,5 – 8 crediti) e Haas (voto 4,5 – 8 crediti) subiscono tanto la mediana del Genoa e non è un caso che, con il subentro di Zurkowski e Ricci le cose vadano meglio. In ombra, infine, Gabbiadini (voto 5 – 15 crediti): una gara non semplice per la Sampdoria che si conferma una squadra in forte difficoltà, a cui manca tremendamente l’apporto di Quagliarella, in panchina per novanta minuti ieri pomeriggio.

Precedente Squadra decimata con Embolo e Zuber out. Ma la Svizzera non va sottovalutata Successivo Zemanlandia a Foggia, Lazio, Roma e... Zeman, le 1000 panchine di un rivoluzionario

Lascia un commento