De Agostini: “Infortunio Pogba una tegola, Di Maria top. Bremer ottimo colpo”

Luigi De Agostini, ex calciatore della Juventus, ha analizzato il calciomercato della Vecchia Signora, parlando di Pogba.

Luigi De Agostini, ex centrocampista della Juventus, ha rilasciato delle dichiarazioni a Juventusnews24, parlando del club bianconero. Ecco le sue parole:Bremer? Secondo me è stato un buon acquisto e un buon affare per la Juventus. Ha venduto ad una cifra importante De Ligt e quindi la sostituzione con Bremer mi sembra adeguata e ideale. Il brasiliano è una valida alternativa. Chiellini merita un discorso a parte perché è un’icona della Juventus e sostituirlo è più difficile. Gatti? Non sarebbe il primo caso di giocatore che arriva e riesce a far bene subito. E’ naturale che è ancora giovane e deve fare la necessaria esperienza in un club diverso dal Frosinone. Per me può essere una buona alternativa. Poi non si sa mai…se ha una grande personalità magari può fare bene subito. E’ una pedina in più da sfruttare per la Juventus”.

Su Pogba: “L’infortunio di Pogba è una tegola, in questo momento non ci voleva per la Juve. Quando si costruisce una squadra e viene a mancare uno dei giocatori più determinanti, per l’allenatore non è di certo una buona notizia. Come caratteristiche alla Juve non ci sono giocatori che facciano da alternativa a Pogba. Io penso che la società vedrà il da farsi in base all’infortunio e al tempo di recupero. Un conto è se sta fuori un mese, un conto è se più grave del previsto e deve stare fuori per più tempo. In base a questo decideranno se la rosa va già bene così o se c’è bisogno di intervenire sul mercato”.

Su Di Maria: “E’ un giocatore che può essere determinante perché oltre a fare gol li fa fare e questo può essere importante per gli attaccanti. E poi, vista l’età non più giovane, ha la giusta esperienza. Lo considero un ottimo acquisto. E mi sento di dire che sarebbe importante anche il recupero definitivo di Chiesa perché ha dimostrato di essere uno dei migliori della Juventus, uno di quelli che poteva cambiare le partite”.

Precedente Svolta Roma, il segreto di Mourinho: il progetto Special funziona Successivo La Samp per Damsgaard vuole 25 milioni: respinta la prima offerta del Brentford

Lascia un commento