Vialli, ieri i funerali. Dove si sono svolti, chi c’era e tutti i dettagli

LONDRA (Inghilterra) – L’ultimo abbraccio, il più intimo, il più commosso. «Ciao, Luca», ancora e per sempre. Ieri pomeriggio a Londra, alle 17 locali, l’ultimo addio a Gianluca Vialli, con una cerimonia in forma privatissima che si è tenuta presso il Mortlake Crematorium a Kew Meadow Path. Accanto alla moglie Cathryn, e alle figlie Olivia e Sofia, c’erano i tre fratelli e la sorella di Gianluca: Nino, Marco, Maffo e Mila. E pochi, pochissimi amici di sempre e del mondo del calcio arrivati dall’Italia. Il ct Roberto Mancini con il presidente federale Gabriele Gravina; Massimo Mauro e Ciro Ferrara; Riccardo Grande Stevens, figlio di Franzo, presidente onorario della Juventus; Nando, l’amico del cuore, e Tommaso Tavella, la sua Cremona, le sue radici. La sua città lo aveva salutato con una messa celebrata il 9 gennaio nella parrocchia di Cristo Re: in quell’oratorio Gianluca aveva dato i primi calci a un pallone. A Roma il mondo del calcio si era ritrovato il 12 gennaio nella chiesa di Santa Teresa al Bambino Gesù.

Da Mancini a Lippi, tutti alla messa per Vialli: l'omaggio del calcio azzurro

Guarda la gallery

Da Mancini a Lippi, tutti alla messa per Vialli: l’omaggio del calcio azzurro

Precedente Roma, da mezzanotte in vendita i biglietti per i quarti con la Cremonese Successivo Un socio per la Roma: i Friedkin si muovono. Ecco come stanno le cose

Lascia un commento