Vi ricordate il calcio volante al tifoso? Cantona rivela un incredibile retroscena

Eric Cantona torna a parlare del suo gesto folle, il calcio di kung-fu a un tifoso del Crystal Palace a Selhurst Park nel gennaio del 1995. Dopo la sentenza con la squalifica per otto mesi, Cantona parlò in conferenza stampa e tutti ricordano una frase che lui pronunciò: “Quando i gabbiani seguono il peschereccio, è perché pensano che le sardine saranno gettate in mare”.

Il retroscena di Cantona trent’anni dopo 

Una frase motivata e spiegata a distanza di trent’anni. Intervenuto al programma francese ‘C dans l’air’, Cantona sorride, scherza e rivela che quella famosa frase non significava… proprio niente. “Volevano che parlassi con la stampa, ho parlato. Chi se ne frega se la frase avesse un senso. È stata la mia rivincita, cercavano tutti di trovare un significato e tutti mi hanno chiesto di spiegare e io non ho detto nulla”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Roma, donate uova di Pasqua alla Caritas e all'associazione Salvamamme Successivo Catanzaro, Verna: "Campionato al di sopra delle aspettative. Pronti per fare il massimo"

Lascia un commento