Veretout, il rigore con la Juve è alle spalle: “Ho imparato a gestire la pressione”

ROMA – Jordan Veretout, centrocampista della Roma, ha parlato dal ritiro della Francia a Ouest France ripartendo dalla sua ormai lunga avventura in Serie A: “In Italia sono migliorato molto, è un campionato esigente, ho guadagnato muscolatura e sono più solido. Conosco come reagisce il mio corpo e ho trovato il giusto mix nei carichi di lavoro. Ho 28 anni e sono maturato rispetto a quando giocavo in Francia. Sono migliorato soprattutto tatticamente. Sono più disciplinato”.

Il campionato?
“Molte squadre si sono rinforzate. Ho giocato partite in cui i difensori hanno toccato palla quanto i centrocampisti. La vittoria dell’Europeo ha fatto bene a tutto il paese e, insieme a Cristiano Ronaldo, ha rimesso l’Italia sotto i riflettori. I nuovi arrivi capiscono immediatamente che non sarà un campionato facile. Ci sono squadre, come il Sassuolo o l’Hellas Verona, che non sono mai facili da affrontare”.

Roma, Veretout: “I rigori? So gestire la pressione”

Alla Roma è rigorista.
“Mi alleno tutti i giorni. Ripetendoli ho imparato a gestire la pressione”.

Cosa direbbe a se stesso se tornasse indietro nel tempo?
“Gli direi di restare sereno e di vivere fino in fondo. Di non avere rimpianti perché si toglierà delle belle soddisfazioni”.

La Roma verso il Genoa: Zaniolo scalda i motori, Mourinho osserva

Guarda la gallery

La Roma verso il Genoa: Zaniolo scalda i motori, Mourinho osserva

Precedente Florenzi: "Il Milan mi ha voluto più di chiunque altro" Successivo La Roma batte la Fiorentina, per Linari 200ª presenza in A

Lascia un commento