Tiago Pinto: “Dzeko non è più il capitano della Roma”

ROMA – Il general manager della Roma, Tiago Pinto, fa il punto della situazione nel club e nella squadra giallorossa a conclusione del calciomercato di gennaio. La questione più importante, in questo momento, è ricucire lo strappo tra l’allenatore Paulo Fonseca e il veterano Edin Dzeko: Chi vive nel mondo del calcio, vive in una famiglia – le parole del dirigente portoghese in conferenza stampa – in tutte le famiglie ci sono problemi e poi chiarimenti; quando si risolvono i problemi si diventa più forti. Dzeko è un calciatore molto professionale, una persona con un carattere forte che ha una grande storia con la Roma. Fonseca è il leader del nostro progetto sportivo, ha svolto un gran lavoro e gli abbiamo affidato il nostro futuro immediato. Negli ultimi giorni abbiamo avuto delle riunioni tra me, Fonseca e Dzeko, ci sono stati momenti importanti, ne siamo usciti più forti e fiduciosi di raggiungere i nostri obiettivi. Il bene collettivo della Roma è più importante degli interessi personali. Sulla fascia da capitano, un club deve reggersi sulla disciplina, in questo momento Dzeko non è il capitano della Roma, poi lavoreremo per l’interesse della Roma in futuro“. Sul possibile scambio Dzeko-Sanchez, di cui si è parlato a fine gennaio, arriva una precisazione: “Tutto ciò che ha detto Giuseppe Marotta corrisponde al vero, il mio atteggiamento nei vostri confronti sarà sempre di massima apertura e trasparenza. Confermo che ho incontrato Piero Ausilio, abbiamo parlato di diverse questioni, ma non abbiamo mai intavolato una vera e propria trattativa

Roma, tregua Dzeko-Fonseca: il bosniaco torna a sorridere

Guarda la gallery

Roma, tregua Dzeko-Fonseca: il bosniaco torna a sorridere

Pellegrini e il mercato di gennaio

Sul contratto di Lorenzo Pellegrini, Tiago Pinto precisa: “E’ l’unico calciatore di cui ho parlato nella mia prima conferenza, tutti nel club pensiamo che rappresenti i valori del nostro progetto: un calciatore giovane, forte, di talento, dedito al lavoro e alla squadra. Siamo ottimisti, a breve ci vedremo con il suo agente per risolvere tutto. Per quanto riguarda il mercato, sono ambizioso ed esigente. Gli arrivi di El Shaarawy e Reynolds rientrano nel progetto del club, sono acquisti importanti che possono aiutare la squadra ad essere più forte. Abbiamo lavorato anche per trovare soluzioni in uscita per giocatori che trovano poco spazio, ma purtroppo queste opportunità non si sono concretizzate e non sono soddisfatto“.

Tiago Pinto: “Contento che Reynolds abbia scelto noi”

Non sembrano esserci dubbi sul futuro di Paulo Fonseca nella Roma: “Tutte le notizie che sono circolate rispetto a presunte riunioni con altri allenatori sono false – precisa Tiago Pinto – siamo soddisfatti di Paulo Fonseca, la mia relazione con il mister è molto buona, lui non è distratto da queste voci ed è concentrato sulla Juventus e sulle prossime partite“. Del nuovo arrivato Bryan Reynolds, giovane esterno che piaceva anche alla Juve, dice: “Reynolds è stato preso per i prossimi 5 anni, sono due mesi che non scende in campo perché il campionato americano era finito, poi è stato in ferie e ha avuto il Covid-19. Sono molto felice di questo acquisto perché tanti club avevano mostrato interesse nei suoi confronti e sono contento che abbia scelto noi“.

Precedente Barella: “All'Europeo per vincere. Zaniolo è ancora più forte di quello che si è visto” Successivo Coppa Italia Primavera, i risultati degli ottavi

Lascia un commento