Ternana-Casertana 5-1, Lucarelli vola a +14 dal Bari

TERNI – Manita della Ternana nel monday night del Girone C di Serie C sulla Casertana. Nella prima frazione, rossoverdi avanti di due lunghezze grazie a Furlan e Partipilo, accorcia nel finale Konate. Poi le fere tornano a bersaglio con la nuova rete di Partipilo e il quarto gol di Raicevic, prima che Peralta chiuda definitivamente i conti nel finale. I padroni di casa di Lucarelli consolidano ancora di più la prima posizione, portandosi a quota 56, +14 sulla seconda in classifica Bari e proseguendo da imbattuta con 22 vittorie su altrettante gare il proprio cammino da prima della classe. La Casertana resta a quota 27, undicesima posizione a pari merito con il Palermo.

La partita

Parte bene la Casertana: la squadra di Guidi crea il primo pericolo dell’incontro al 10′ con Santoro che, servito da Turchetta, conclude alto di poco. Ancora Casertana al 16′: stavolta a provarci è Del Grosso da fuori area sugli sviluppi di un calcio di punizione. Ternana in vantaggio al 27′: c’è una prima conclusione di Falletti che viene respinta dal portiere Avella, ma Furlan arriva prima di tutti sul pallone e lo spedisce in rete. Raddoppio immediato: al 31′ Frascatore serve Partipilo, controllo e palla in gol, 2-0. Sull’onda dell’entusiasmo la Ternana cerca il tris con Kontek (42′), mentre la Casertana reagisce un minuto dopo con la conclusione al volo di Cuppone, fuori. Gli ospiti, in pieno recupero, accorciano le distanze con Konate che sfrutta un’uscita a vuoto del portiere avversario Iannarilli.

Secondo tempo

In avvio di ripresa, arriva la terza rete della Ternana: Falletti per Partipilo che trova il palo più lontano. 3-1 al 3′. Al 13′ arriva anche il poker: Partipilo prende parte anch a quest’azione, stavolta in veste di uomo assist per Raicevic che mette in rete, 4-1. La Casertana comunque non ci sta e si fa vedere al 22′ con una conclusione di Matese, palla di poco a lato. Anche la Ternana non rinuncia a provarci: buona occasione per Frascatore un minuto dopo ma conclusione da dimenticare. Quinta rete rossoverde al 39′ con Peralta che, servito da Partipilo, batte Avella. E per poco non ci scappa anche il sesto, al 44′ pericoloso Furlan, Paghera sbroglia. 

Precedente Atletico Madrid, non basta Suarez: pareggio con il Celta in casa Successivo De Rossi: "Roma, mettere in discussione Fonseca è una follia"

Lascia un commento