Spagna, il Governo commissaria la Federcalcio: il motivo

La Federcalcio (Rfef), al centro di inchieste giudiziarie e amministrative, è stata commissariata dal governo spagnolo. Verrà nominata una commissione direttiva del Consiglio Superiore dello Sport per la supervisione dell’organo federativo. Questa decisione nasce come risposta alla crisi e per la difesa dell’interesse generale di Spagna. Lo ha annunciato una nota diffusa dal ministero dello Sport.

La Uefa è già stata informata

Il tutto, si legge, come una tappa di rigenerazione in un clima di stabilità per proteggere il buon nome e l’immagine del calcio spagnolo e culminare il processo elettorale con un’assemblea rinnovata per il periodo 2024-2028″. La commissione, della quale è stata informata la Uefa, sarà in funzione almeno fino a settembre, durante i mesi in cui si svolgeranno l’Eurocoppa in Germania e i Giochi Olimpici a Parigi, e “con il progetto della candidatura del Mondiale 2023” di Spagna, Portogallo e Marocco “come principale sfida”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Conceicao-Porto, la storia da record continua: ufficiale il rinnovo Successivo Lazio, dalla Bundesliga un indizio sul futuro di Kamada