Spagna-Francia 1-2, commento al risultato partita

MILANO – E’ la Francia l’erede del Portogallo nell’albo d’oro della Nations League: la nazionale di Deschamps ha superato 2-1 la Spagna nella finale di San Siro, dopo 90 minuti in crescendo. La Roja, che aveva eliminato l’Italia in semifinale, si è illusa con il gol di Oyarzabal, prima della rimonta transalpina firmata da Benzema e Mbappé.

Magia Benzema, squillo Mbappé: la Francia vince la Nations League

Guarda la gallery

Magia Benzema, squillo Mbappé: la Francia vince la Nations League

Francia-Spagna, la partita

A San Siro la Spagna scende in campo con Eric Garcia preferito a Pau Torres come partner dell’ispano-francese Laporte al centro della difesa, Rodri sulla mediana insieme al baby Gavi e a Busquets, mentre Koke parte dalla panchina. Il tridente offensivo della Roja è formato da Oyarzabal, Ferran Torres e Sarabia, che tanto hanno messo in difficoltà l’Italia mercoledì scorso. Nella Francia c’è Kimpembe preferito a Lucas Hernandes tra i tre centrali, Theo Hernandez confermato sulla sinistra dopo il gol decisivo al Belgio e le bocche da fuoco Benzema, Griezmann (centesima gara in nazionale) e Mbappé in prima linea. Al momento degli inni si sentono purtroppo fischi, soprattutto quando risuona quello francese. Nei primi dieci minuti di gara i galletti provano a sorprendere la Roja partendo fortissimo. Poi la Spagna alza la testa grazie a Sarabia, la cui conclusione da ottima posizione è troppo debole per impensierire Lloris. Il match procede all’insegna dell’equilibrio senza grandi emozioni sotto porta: Lloris e Unai Simon non hanno tanto da lavorare nei primi 45 minuti. La Francia trema per una botta a Mbappé, che resta a terra per un po’ prima di riprendersi, e per un tocco di braccio in area di Koundé, che fa gridare al rigore gli spagnoli. Il Var però dice che è tutto regolare. Poco prima dell’intervallo Varane dà forfait per un problema muscolare e viene rimpiazzato da Upamecano.

Nella ripresa ecco i gol: decide Mbappé

La ripresa è sulla stessa linea del primo tempo per una ventina di minuti, prima di infiammarsi: al 64′ un sinistro di Theo Hernandez si stampa sulla traversa e poi sulla linea di porta, dando a Deschamps l’illusione del gol. La Spagna risponde un minuto più tardi passando in vantaggio con un diagonale di Oyarzabal, che lascia di sasso Lloris. La Francia reagisce immediatamente, acciuffando il pareggio dopo 107 secondi, al 66,’ con un magnifico tiro a giro di destro di Benzema: Unai Simon vola, tocca il pallone, ma non basta. I galletti ribaltano definitivamente la finale all’80’: Theo Hernandez innesca Mbappé che, tutto solo, firma il 2-1. L’attaccante del Psg è sul filo del fuorigioco, ma il Var dà l’ok al gol. Nel finale di gara Lloris mette il timbro sulla vittoria transalpina con due parate miracolose su Oyarzabal e su Pino. Deschamps fa festa: la Nations League è della Francia.

Precedente Verso Qatar 2022, Galles favorito a Tallinn Successivo La Macedonia di Elmas contro la corazzata tedesca

Lascia un commento