Scontri Trabzonspor-Fenerbahce, la maxi sanzione dopo la violenza in campo

Dopo i violenti scontri dello scorso 17 marzo, che hanno caratterizzato il finale della partita Trabzonspor-Fenerbahce, il giudice sportivo della Federcalcio turca ha reso note ufficialmente le sanzioni relative ai club e ai tesserati coinvolti. Stangata inevitabile per la società di Trebisonda, puniti anche due calciatori della formazione di Istanbul, che si impose con il punteggio di 2-3.

Le sanzioni del giudice sportivo dopo gli scontri di Trabzonspor-Fenerbahce

Il Trabzonspor, dopo i violenti scontri del 17 marzo 2024, sarà costretto a disputare ben sei partite a porte chiuse, in assenza di pubblico. Una maxi sanzione tanto importante quanto attesa, considerando quanto accaduto sul terreno di gioco dell’impianto sportivo di Trebisonda al termine del big match con il Fenerbahce. Le sanzioni fanno riferimento alla violenta invasione di campo di alcuni supporters del Trabzonspor, arrivati ad aggredire i calciatori della squadra di Istanbul, rea di aver festeggiato in maniera “eccessiva” la vittoria in trasferta. Inoltre, la giustizia sportiva della Federcalcio turca ha squalificato per una giornata anche due giocatori del Fenerbahce: si tratta del difensore olandese Jayden Oosterwolde, che ha colpito un tifoso del Trabzonspor entrato in campo per la rissa finale, e il portiere Irfan Can Egribayat. In seguito agli incidenti di tre settimane fa, sono stati tredici i tifosi fermati, cinque dei quali sono ancora agli arresti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Cana: “Alla Lazio mi hanno scoperto un problema al cuore” Successivo Anche l'Atalanta segue l'esempio del Milan: mazzo di fiori sul seggiolino di Barone al Franchi

Lascia un commento