Sassuolo, Dionisi: “Eravamo contati: sono orgoglioso dei ragazzi”

REGGIO EMILIA – Un secondo tempo da dominatore non è bastato al Sassuolo per completare la rimonta sul Genoa, che ha portato via un punto dal Mapei Stadium. A fine gara, comunque, il tecnico neroverde Alessio Dionisi è soddisfatto della prova dei suoi: “Il bicchiere lo vedo mezzo pieno – assicura ai microfoni di Dazn – ma è un peccato non averlo riempito tutto. Non ci aspettavamo una prestazione così positiva, anche perché eravamo in 13 giocatori di movimento più alcuni ragazzi della Primavera. La partita si è complicata nel primo tempo, poi abbiamo accelerato nella ripresa ma non avevo possibilità di cambiare nessuno. In ogni caso non possiamo soffermarci solo sul risultato: sono orgoglioso di ciò che hanno fatto i ragazzi, la prestazione è stata ottima. I segnali non sono arrivati da me, ma dai giocatori: in campo l’unico sacrificato era Kyriakopoulos, che ha giocato fuori ruolo ma ha fatto un’ottima partita. Come Harraoui, alla prima da titolare. Ora però dobbiamo pensare alla prossima partita, perché anche domenica saremo contati ed affronteremo una partita difficile contro l’Empoli che è sopra di noi in classifica ed ha fatto benissimo contro la Lazio, andando addirittura in vantaggio a Roma. Il Genoa ha un baricentro basso che concede qualche passaggio in più, siamo stati bravi ad approfittarne e a creare le occasioni giuste per chiudere con 20 tiri in porta, arrivati soprattutto nel secondo tempo. Ora dobbiamo concentrarci sul concedere di meno: anche oggi abbiamo dato poco spazio agli avversari ma abbiamo comunque pareggiato, quindi serve migliorare. Boga? Ho già parlato con la società, se arriverà qualcuno bene, altrimenti bene uguale“.

Una magia di Destro illude Shevchenko, Berardi salva Dionisi

Guarda la gallery

Una magia di Destro illude Shevchenko, Berardi salva Dionisi

Precedente Genoa, Shevchenko: "Abbiamo lottato e dato il massimo" Successivo Juve-Napoli si gioca: in campo anche Zielinski, Lobotka e Rrahmani

Lascia un commento