Roma, miracolo Pellegrini: va di corsa verso il Genoa

ROMA- Mourinho ritrova il suo capitano. Le condizioni di Lorenzo Pellegrini migliorano, ha provato a forzare e non ha avvertito fastidi al ginocchio. Da ieri l’azzurro è tornato ad allenarsi con i compagni e domenica a Genova ci sarà, anche se oggi pomeriggio l’ultima parola spetterà ai medici che dovranno garantire che con il ritorno in campo il giocatore non rischia nessuna ricaduta. Ieri Pellegrini si è mosso bene, ha dimostrato di aver superato i problemi legati alla distrazione del collaterale del ginocchio sinistro, che aveva fatto scattare l’allarme e aveva destato preoccupazione. Pellegrini è stato uno dei migliori in questo deludente inizio di stagione. Il capitano ha da poco rinnovato il contratto ed è al centro del progetto tecnico della Roma dei Friedkin. Anche a Venezia aveva giocato stringendo i denti ed era stato uno dei pochi a salvarsi, cercando di evitare la sconfitta fino alla fine. Dopo quella partita le condizioni del ginocchio sono peggiorate e ha dovuto rinunciare anche alla Nazionale. La sua è stata un’assenza importante anche per Roberto Mancini, che crede molto in lui. Per Mourinho è un recupero importante, in un momento delicato, nel quale la Roma dovrà cercare di fare risultati per non compromettere la stagione. Pellegrini era stato protagonista nell’ultima vittoria della Roma a Cagliari, che risale quasi a un mese fa. Era stato lui a guidare la rimonta. Una traversa colpita e poi un gol capolavoro su punizione con cui ha deciso la partita. Lorenzo si è sempre sacrificato per la squadra, ha giocato spesso in non perfette condizioni fisiche. Ha sempre cercato di aiutare gli allenatori con i quali ha lavorato, così adesso vuole aiutare Mourinho a superare la crisi. Pellegrini è il capitano in tutti i sensi, il leader della squadra, uomo spogliatoio, pronto ad aiutare un compagno in difficoltà. […]

Roma, Pellegrini fa felice Mourinho: di nuovo in gruppo

Guarda la gallery

Roma, Pellegrini fa felice Mourinho: di nuovo in gruppo

Dubbio Zaniolo col Genoa

[…] Se invece passa al 4-3-1-2 ci sarà spazio anche per Zaniolo, con Ibanez terzino sinistro. Per la sfida di domenica sera contro il Genoa, che segnerà l’esordio sulla panchina rossoblù di Shevchenko, prosegue l’emergenza difensiva, oltre ai tre terzini sinistri, infatti, sarà ancora assente Smalling, che riprenderà ad allenarsi con i compagni dalla prossima settimana, quindi potrebbe essere disponibile per la prossima partita di campionato contro il Torino. Il difensore inglese preoccupa per le frequenti ricadute da infortuni muscolari. Tutta la sua carriera è stata caratterizzata da questi problemi. Se sta bene resta il miglior difensore a disposizione di Mourinho, ma non si sa mai se ci si può fare affidamento con continuità. Per questo a gennaio potrebbe arrivare un altro difensore centrale.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport-Stadio

Precedente Corsi: "Spalletti e Sarri ve li racconto io. E se so qualcosa di calcio..." Successivo Lazio, idea nuovo sponsor tecnico: addio Macron

Lascia un commento