Roma, con lo United serve un miracolo. Per i Red Devils brutti ricordi all’Olimpico

Dopo il 2-6 di Old Trafford, i giallorossi cercano l’impresa ai limiti dell’impossibile. Tre precedenti tra le due squadre a Roma, dove gli inglesi hanno perso una finale di Champions

Dopo il 6-2 dell’andata a Old Trafford, la semifinale di ritorno tra Roma e Manchester United all’Olimpico sembra una formalità. Il teatro dei sogni si è confermato un incubo per i tifosi giallorossi, che dopo il 7-1 dell’aprile 2007 devono buttare giù un altro boccone amarissimo a casa dei Red Devils. La finale di Danzica è prenotata dagli uomini di Solskjaer: a Fonseca serve più di un’impresa per giocarsi la coppa il 26 maggio.

QUI ROMA

—  

A preoccupare i tifosi romanisti non è solamente la batosta subita in casa del Manchester United, con il crollo nella ripresa dopo il 2-1 del primo tempo (viziato dagli infortuni di Veretout, Pau Lopez e Spinazzola). In campionato i giallorossi non riescono a uscire da un momento estremamente negativo, con addirittura il settimo posto a rischio: il Sassuolo è solamente a -2. La Roma ha conquistato solamente un punto nelle ultime quattro giornate: la sconfitta sul campo della Sampdoria (reti di Adrien Silva e Jankto) è arrivata dopo il k.o. di Cagliari, preceduto dal pari con l’Atalanta e prima ancora dal tonfo sul campo del Torino. I giallorossi non vincono dall’11 aprile, 1-0 in casa contro il Bologna: da allora due pareggi e quattro sconfitte, considerando tutte le competizioni.

I PRECEDENTI

—  

Nel weekend il Manchester United è stato invece scosso dall’invasione dei tifosi a Old Trafford prima della partita contro il Liverpool, che di conseguenza non si è giocata. Il distacco dal City resta di tredici punti: le attenzioni dei Red Devils sono tutte rivolte all’Europa League, dopo l’uscita di scena in semifinale della passata stagione. Sono tre le partite giocate all’Olimpico tra Roma e United, il bilancio è in perfetto equilibrio: una vittoria per parte e un pareggio, con i giallorossi capaci di vincere 2-1 il 4 aprile 2007 prima del 7-1 per gli inglesi nel ritorno dei quarti di finale. Nello stadio della capitale, il Manchester ha anche giocato (e perso) la finale di Champions League 2009 contro il Barcellona di Guardiola.

Precedente Juve, se non c’è lo schiaffo non decolli. Però nessuno ha fatto più punti in rimonta Successivo Pronostici Serie B/ Quote e previsioni per le sfide della 36^ giornata

Lascia un commento