Rabiot-Villar: contatto dubbio ma non da Var. Scamacca rischia su Rui, ma non è rigore

Il francese della Juve tocca il piede destro dello spagnolo, ma per Orsato il contatto non è punibile. Netto il rigore per il Toro a Bergamo

La moviola delle partite del sabato della ventunesima giornata di serie A. Nessun episodio da segnalare per Sassuolo-Spezia.

ATALANTA-TORINO (Fourneau)

—  

Al di là dell’episodio dello sportivissimo Belotti valso un giallo in meno a Romero, a fare rumore sono i tanti troppi fischi di Fourneau, spesso immotivati (uno su tutti Lukic su Ilicic all’11’) e che frammentano il gioco. Al 14’ l’1-0 di Ilicic è convalidato dal Var: lo sloveno è regolare. Al 41’ Palomino ingenuo afferra Belotti e non lo molla fin dentro l’area dove lo tira giù: è rigore.

JUVENTUS-ROMA (Orsato)

—  

Di clamoroso negli oltre 90 minuti dello Stadium c’è poco. Ma un episodio resta dubbio: al 15’ Rabiot, nell’area difesa da Szczesny, porta via il pallone a Villar che resta a terra. Le proteste timide sono smorzate dai cenni ampi e certi dell’arbitro che indica come sia stata colpita la palla. Ma i replay sembrano rilevare un contatto tra il piede sinistro dello juventino e il destro del giallorosso. Non è caso da Var, l’arbitro è pienamente in controllo dell’azione, ma il dubbio c’è e sull’1-0 resta rilevante. Al di là del siparietto con CR7, Orsato non transige col portoghese che ammonisce per la protesta plateale al 62’ dopo un contatto con Mancini non fischiato. Non è l’unico fischio mancante: tra gli altri, al 90’ quello di Dzeko su Rabiot sembra fallo netto.

GENOA-NAPOLI (Manganiello)

—  

L’episodio clou è proprio negli ultimi secondi di partita: Napoli all’assalto, su di una palla vagante in area rossoblù, contatto tra Mario Rui e Scamacca, con il portoghese che vola a terra. Manganiello lascia correre, poi ammonisce il terzino azzurro per proteste. L’analisi: Scamacca cerca di proteggere palla e allarga un po’ il braccio sinistro, spingendo l’avversario, ma Mario Rui pare cercare molto il contatto, sbilanciandosi con il corpo in avanti. Tra l’altro, ad altezza gambe, è il portoghese a toccare sul polpaccio l’attaccante del Genoa e non il contrario. In definitiva, ci sta non concedere il rigore e di sicuro non si tratta di un chiaro ed evidente errore, tale da richiedere un intervento del Var. Per il resto, Manganiello bene dal punto di vista disciplinare: corretti i cartellini gialli a Badelj, Czyborra e Lozano, anche se manca quello a Manolas, che nell’occasione si fa pure male. Nel primo tempo Politano, invece, rischia al limite della sua area: era fallo su Czyborra.

Precedente Diretta/ Italia Romania (81-66) streaming video tv: azzurre qualificate agli Europei! Successivo LIVE Finale Genoa-Napoli 2-1: doppietta di Pandev, nella ripresa accorcia Politano

Lascia un commento