Pinamonti e l’Empoli avvertono l’Inter: “Faremo la nostra partita”

Una vera e propria stagione da incorniciare con la maglia dell’Empoli per Andrea Pinamonti che domani, alle 18.45, tornerà a calcare il prato di San Siro nel match di campionato contro l’Inter. Un tuffo nel passato, ma anche nel possibile futuro per la punta classe ’99 che è di proprietà dei nerazzurri, ai quali però non vuole fare sconti per onorare al meglio il campionato degli azzurri e far sognare i propri tifosi.

Inter, Barella disponibile per l'Empoli

Guarda il video

Inter, Barella disponibile per l’Empoli

Pinamonti: “Inter, vogliamo metterci in mostra”

Autore di 12 reti in 34 giornate giocate con l’Empoli, Andrea Pinamonti ha avvertito l’Inter di Simone Inzaghi sull’intenzione dei toscani di fare la miglior partita possibile nell’anticipo della 36esima giornata. L’attaccante, intervistato da Rai Sport, non ha fatto giri di parole: “Sarà sicuramente un’emozione forte tornare a San Siro e rivedere i miei ex compagni. Però io sono un giocatore dell’Empoli, affronteremo tutti la partita nel migliore dei modi perché, nonostante la salvezza raggiunta, vogliamo fare bene perché serve a tutti, ognuno vuole mettersi in mostra e di conseguenza faremo la nostra partita“.

Pinamonti: tra Empoli, Inter e Nazionale

I suoi gol, come detto 12, sono serviti all’Empoli per guadagnarsi la salvezza con quattro giornate d’anticipo sulla fine del campionato. Pinamonti si è detto soddisfatto del traguardo raggiunto con i toscani, ma ha anche un sogno nel cassetto: “Sono davvero molto contento di come sia andata e di come i miei gol siano serviti alla squadra per arrivare a questo traguardo che era l’obiettivo principale ad inizio stagione. Nazionale? Farò di tutto per arrivarci il prima possibile sperando che le cose continuino ad andare così, Non mi sento né sopravvalutato, né sottovaluto. So quello che sono, so quello che valgo e non do peso a quello che si dice o si scrive su di me“.

Inter, Lautaro più di Dzeko. Bastoni "riposa" in vista della Juve

Guarda la gallery

Inter, Lautaro più di Dzeko. Bastoni “riposa” in vista della Juve

Precedente Liverpool, il post "minaccioso" di Salah dopo Real-City Successivo Milan, Milinkovic-Savic potrebbe essere il dono scudetto

Lascia un commento