Liverpool, il post "minaccioso" di Salah dopo Real-City

Al programma BT Sports, nel post-partita di Villarreal-Liverpool – gara vinta da quest’ultimi 2-3, che si sono così qualificati per la finale di Parigi -, l’attaccante ex Roma Momo Salah aveva detto in maniera chiara e tonda che sperava di incontrare il Real Madrid nell’ultimo atto della Champions League 2021/22. Desiderio che si è avverato. Ieri, infatti, i blancos di Carlo Ancelotti hanno sconfitto ed eliminato il Manchester City di Guardiola, staccando così il pass per la finale. Subito dopo il fischio finale di Orsato, l’egiziano su Instagram ha scritto: “Abbiamo un conto da saldare“, chiaro riferimento alla finale del 2018 vinta dai madrileni 3-1, partita decisa degli errori del portiere dei Reds Karius (in quella estate, infatti, gli inglesi acquistarono Alisson dalla Roma) e nel quale Salah venne sostituito dopo 25 minuti a causa di un infortunio alla spalla occorsogli dopo un fallo di Sergio Ramos

Real Madrid-Manchester City, le pagelle: male De Bruyne

Guarda la gallery

Real Madrid-Manchester City, le pagelle: male De Bruyne

Il Liverpool può raggiungere il Milan per numero di Champions vinte

Quella finale fu, probabilmente, il punto più alto mai raggiunto da Bale da quando è a Madrid: il gallese, infatti, segnò una doppietta. Il primo gol dell’incontro fu di Benzema con la netta complicità di Karius, che gli rinviò la palla sui piedi e non riuscì a evitare che finisse dentro. Il pareggio fu segnato da Mané su azione da calcio d’angolo. Poi si scatenò l’ex Tottenham: siglò il 2-1 con una splendida rovesciata e poi chiuse i conti con un tiro da fuori, con l’estremo difensore dei Reds non esente da colpe, dando così la Champions numero 13 al Real. Che ora ha l’opportunità di vincere la competizione per la quattordicesima volta nella sua storia, mentre il Liverpool potrebbe aggiungere la settima Coppa dei Campioni alla sua bacheca: nel caso in cui i ragazzi di Klopp vincessero la finale, raggiungerebbero il Milan al secondo posto per numero di Coppe Campioni/Champions League vinte. 

Precedente Mihajlovic è il futuro del Bologna Successivo Pinamonti e l'Empoli avvertono l'Inter: "Faremo la nostra partita"

Lascia un commento