Paredes e l’aneddoto su un vecchio contratto: c’entra un’automobile

BUENOS AIRES (Argentina) – A volte basta poco per cambiare strada. E’ ciò che è accaduto al centrocampista della Roma Leandro Paredes che ha iniziato a muovere i suoi primi passi da calciatore nell’Huracan. Ma nel giro di poco tempo, le esigenze di famiglia lo portarono a cambiare squadra e ad affermarsi con il Boca Juniors. Il coordinatore delle squadre giovanili dell’Huracan ai tempi di Paredes oggi rivela i motivi del divorzio.

Paredes, la richiesta improbabile

Nestor Apuzzo, coordinatore delle squadre giovanili dell’Huracan, racconta un aneddoto curioso sul ragazzo e la sua famiglia. “Paredes giocava il sabato pomeriggio con le nostre squadre giovanili – ricorda Apuzzo – ma a un certo punto il padre è venuto da noi chiedendoci un’automobile per poter portare il proprio ragazzo agli allenamenti della squadra. Per la nostra dirigenza era una cosa impossibile: il bambino aveva 10 anni, e la società non pagava gli stipendi dei dipendenti da 6 mesi. A quel punto il ragazzo si è trasferito al Boca, dove hanno dato alla famiglia ciò che avevano chiesto all’Huracán, e che il club non poteva dar loro”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Maldini poteva giocare contro l'Italia: l'incredibile possibilità del Venezuela Successivo Il Napoli torna ad allenarsi: lavoro personalizzato per Osimhen, assente Politano

Lascia un commento