Napoli, Ospina sta bene: sarà tra i pali del Maradona contro la Juventus

Il portiere ha tranquillizzato il club, che gli ha messo a disposizione un volo privato per rientrare in Italia subito dopo la gara col Cile nella notte tra giovedì e venerdì

L’allarme è rientrato. David Ospina sarà regolarmente in campo, sabato pomeriggio, contro la Juventus, al Maradona. Il portiere si era infortunato contro la Bolivia, nei minuti finali della gara valida per le qualificazioni a Qatar 2022, dopo essersi scontrato con un avversario durante un’azione di gioco. Il numero uno della Colombia è dovuto restare lo stesso in campo, perché il ct, intanto, aveva esaurito le sostituzioni. A fine gara, Ospina è rientrato negli spogliatoi zoppicando vistosamente. E proprio quelle immagini hanno allarmato i sanitari del Napoli che si sono messi subito in contatto coi colleghi colombiani per avere quantomeno una prima diagnosi dell’infortunio. Le prime notizie, comunque, hanno subito escluso problemi seri. E in effetti si è trattato soltanto di una forte contusione che il portiere ha smaltito nel giro di pochi giorni, tant’è che ieri notte è andato in campo contro il Paraguay e giocherà anche giovedì contro il Cile.

Volo privato

—  

Il Napoli è stato tranquillizzato dallo stesso Ospina per il quale il club ha organizzato un volo privato per permettergli di rientrare in Italia subito dopo la conclusione della gara col Cile. Sullo stesso aereo ci sarà anche Juan Cuadrado, compagno in nazionale del portiere del Napoli. Entrambi, saranno in campo sabato pomeriggio anche se non avranno la possibilità di smaltire il fuso orario, rientrando soltanto a poche ore dall’inizio della gara. Il rientro di Ospina rende meno tesa questa lunga vigilia.

Sfida i migliori fantallenatori al fantacampionato Nazionale di Magic Gazzetta, la classifica generale parte il 25 settembre! In palio un montepremi da 260.000€. Attivati ora!

Senza Meret

—  

Le buone notizie arrivate dalla Colombia hanno rianimato anche Luciano Spalletti, che non avrà a disposizione Meret almeno per un mese, dopo l’infortunio subito dal portiere nel corso di Genoa-Napoli. Se l’infortunio di Ospina fosse stato più serio, l’allenatore sarebbe stato costretto a schierare il terzo portiere, Marfella, che negli ultimi due anni è stato il dodicesimo a Bari. Insomma, in porta avrebbe giocato un ragazzo che in due stagioni ha contato appena due presenze. Invece, Marfella andrà in panchina, sempre come dodicesimo, ma stavolta di Ospina.

Precedente Da Gudini a Immobile, da Baiano a Ronaldo: il tocco di Sarri che fa grandi i bomber Successivo Da turbo Udogie a Kaio Jorge: i Duemila all'assalto della serie A

Lascia un commento