Da turbo Udogie a Kaio Jorge: i Duemila all’assalto della serie A

La Serie A ha perso alcune stelle, ma per una volta sembra aver deciso di invertire la rotta. L’Italia è tornata a essere un Paese per giovani, almeno nel calcio. E allora mettetevi comodi e provate a godervi i colpi di 10 talenti del futuro. In attesa che Kaio Jorge risolva i problemi con i muscoli e la sfortuna, ecco che l’altra pepita pescata dalla Juve sul mercato internazionale è pronta a prendersi la scena e a incendiare la Marassi blucerchiata in questo anno in prestito: di Momo Ihattaren si sente parlare solo bene, poi guardi una giocata e capisci di essere di fronte a un potenziale fuoriclasse. Estroso fino all’eccesso, carattere un po’ ribelle che alla Samp dovranno essere bravi a gestire. C’è tanto genio — ma non sregolatezza – in Luka Romero, colpo a sensazione della Lazio di Lotito: il nuovo Messi è stato il più giovane debuttante nella Liga e ha un sinistro magico. Sarri lo inserirà senza fretta, ma a volte bastano pochi minuti a segnare per sempre una carriera. Per info, chiedere a Martin Satriano, stella dell’estate dell’Inter campione d’Italia. Senza nazionali, Inzaghi è partito da lui nel primo test a Lugano. Da Scalvini a Busio e Amey, 10 belle storie in questa nuova A dei giovani.

Precedente Napoli, Ospina sta bene: sarà tra i pali del Maradona contro la Juventus Successivo Fiorentina, Commisso: "Vlahovic vuole restare. Ora il rinnovo"

Lascia un commento