Napoli, macchina da spettacolo e da due gol e mezzo a partita

La proiezione, a fine campionato, sarebbe di 98 reti, quattro in più del record del 2016-17. In questa stagione sono arrivate nove vittorie con almeno 3 gol di scarto

Jakob Bernoulli, il matematico che ha teorizzato la legge dei grandi numeri, ci perdonerà. Perché stavolta il suo principio non sarà utilizzato a proposito della media sperimentale, ma del rendimento straordinariamente efficace del Napoli che in una serie di statistiche trova la considerazione più adeguata. Prima dell’inizio di questo turno di campionato, la squadra di Luciano Spalletti era già la più prolifica della Serie A. Dopo i cinque gol segnati alla Juventus, questo primato è ribadito con forza: le reti sono 44 in 17 giornate, una media di due e mezzo a partita. Un ritmo che in proiezione significherebbe 98 al termine del campionato, migliorando il record degli azzurri di 94 della stagione 2016-17.

Punteggio

—  

Un altro aspetto che sottolinea la forza del Napoli è dato dal numero di vittorie con tre o più gol di scarto. Considerando Serie A e Champions League, in ben nove occasioni la formazione di Spalletti ha schiacciato l’avversario sul piano realizzativo. Questa sorte è toccata a Verona, Monza, Liverpool, due volte al Rangers, poi ancora Ajax, Cremonese, Sassuolo e Juventus. Ciò che finora, dunque, era riuscito soltanto in Europa, si è ripetuto ad alti livelli anche in Italia. Non è la prima volta che la Juve incassa cinque reti dal Napoli. La prima volta è nella Coppa Italia nel maggio 1978, un 5-0 nel segno di Savoldi – autore di quattro gol, l’altro è di Pin – che rappresenta tuttora il passivo peggiore inflitto dagli azzurri nella storia di questa sfida. La goleada si materializza nuovamente al Delle Alpi, nel 1988, con la tripletta di Careca che abbatte i bianconeri a Torino per 3-5. Quindi, il 5-1 inflitto in Supercoppa Italiana nel 1990, quando le doppiette di Silenzi e Careca (più il sigillo di Crippa) valsero la prima sconfitta della Juve con questo trofeo in palio.

Precedente Napoli-Juve, Spalletti travolge Allegri: i meme e le ironie dei tifosi sul web Successivo Allegri: "Quando fai certi errori... Sconfitta meritata. Avevamo meno energie"

Lascia un commento