Napoli, l’omaggio delle istituzioni. “E ora una casa per il futsal”

La tanto storica quanto trionfale spedizione a Policoro, che ha portato il primo trofeo in Serie A del Napoli campione di Coppa Italia, ha una tripla valenza. In primis evidenzia un nuovo polo che sta dettando legge nel futsal: soltanto una stagione fa il Real San Giuseppe scriveva la storia della Campania con la conquista della coccarda tricolore del PalaVesuvio. Doppietta scudetto-Supercoppa per la Feldi Eboli, ora il Napoli. Praticamente negli ultimi cinque trofei soltanto i torinesi della L84 sono stati capaci di interrompere l’egemonia campana, battendo peraltro il Real San Giuseppe in Coppa della Divisione.

NAPOLI: TRIPUDIO E TRIBUTO

Subito dopo la conquista dello storico trofeo azzurro era stato Vincenzo De Luca a omaggiare il club di Serafino Perugino per i rockeggiante successo del PalaErcole. “Congratulazioni – lo stralcio di un post del Governatore della Campania – il trionfo degli azzurri è il risultato di un eccellente lavoro di programmazione societaria, tecnica ed agonistica. Una vittoria entusiasmante”. Il tributo per il tripudio si è esteso con la cerimonia di premiazione presso la Sala Giunta di Palazzo San Giacomo, una conferenza stampa moderata da Diego Scarpitti, nella quale sono intervenuti il Sindaco Gaetano Manfredi, l’Assessore allo Sport e alle Pari Opportunità Emanuela Ferrante e il Consigliere Comunale Gennaro Esposito. “Una grande emozione vincere, un orgoglio per noi e per la città – dice capitan Nando Perugino, uno dei protagonisti della finale del PalaErcole – il popolo di Napoli merita tanto”. Patron Serafino Perugino si gode tutto. “Abbiamo vinto meritatamente, ringrazio il sindaco Manfredi, l’assessore Ferrante e il dott. Esposito e tutti coloro che ci hanno supportato”.

LA PROMESSA DEL SINDACO

La riaffermazione del potere campano nel futsal, l’ambizioso progetto di Serafino Perugino, il terzo motivo rilevante per il successo del Napoli, forse il più importante per presente e futuro, arriva direttamente dal Sindaco Manfredi: “Vogliamo riportare il Napoli Futsal in città, immaginiamo degli investimenti e lavoreremo insieme per trovare un palazzetto all’altezza del club. Vogliamo una soluzione prima transitoria e poi definitiva, sicuramente realizzeremo le condizioni affinché il calcio a 5 torni fisicamente a Napoli. Promettiamo il nostro impegno”. Serafino Perugino cavalca l’onda anomala del successo. “Vogliamo e credo che meritiamo un palazzetto a Napoli, sono contento della promessa del Sindaco Manfredi. Abbiamo il settore giovanile che è il fiore all’occhiello della nostra società, crediamo nei valori dello sport e nella formazione dei giovani, ora è il momento di poter avere una casa nella nostra città”. Per Emanuela Ferrante, Assessore allo Sport e alle Pari Opportunità “il presidente Perugino ha creato qualcosa di splendido. Siamo desiderosi, insieme al Sindaco di dare una casa anche al Napoli Futsal. Napoli si è guadagnato il titolo di capitale europea dello sport 2026, bisogna tenere alta questa bandiera”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Paredes non può crederci, la frase che non è si vista in tv: "Figlio di p..." Successivo Mitaj-Juve, c'è il prezzo. L'elogio di Sylvinho: "Doveva marcare Kulusevski..."

Lascia un commento