Napoli, il lungo digiuno di Osimhen: da quanto manca il gol

NAPOLI  – Il gol del centravanti, del numero 9 e dintorni, è ormai merce molto rara in casa Napoli. L’ultimo esemplare? In assoluto risale al 13 gennaio, in Coppa Italia: a firma di Petagna, in occasione degli ottavi con l’Empoli. Ancora più datato, invece, il graffio di un attaccante di razza pura con la maglia azzurra in campionato: 6 gennaio, con lo Spezia, è sempre a opera di Petagna. Mica una casualità, ovviamente, considerando che Andrea detto Bulldozer è stato fino a ieri, giorno dell’infortunio, il baluardo irriducibile della disgraziata stagione dei centravanti del Napoli inaugurata con l’infortunio alla spalla rimediato da Osimhen il 13 novembre 2020, con la Nigeria. A proposito: Osi non segna dalla trasferta di Bologna dell’8 novembre, 101 giorni oggi, mentre Mertens non è più andato a bersaglio dalla trasferta olandese di Europa League con l’AZ Alkmaar, piena fase a gruppi, datata 3 dicembre (76 giorni fa).

Fabian Ruiz fa allenare così il suo cane

Guarda il video

Fabian Ruiz fa allenare così il suo cane

Precedente Luis Alberto: “Patricia il mio pilastro. No alle critiche social" Successivo Cessione Inter, Zhang al bivio: a fine marzo scadenze pesanti

Lascia un commento