Napoli, dopo Insigne: come sostituirlo? Sfumato Boga, rispunta il pallino Everton

La società dovrà muoversi la prossima estate per trovare un erede del fantasista napoletano. Il brasiliano del Benfica, già trattato in passato, potrebbe essere un nome caldo

Pochi mesi per dirsi addio. Il Napoli perde la sua bandiera a campionato in corso, di nuovo. Era già successo con Marek Hamsik, che accettò la proposta del Dalian nel febbraio 2019, e ora è toccato a Lorenzo Insigne. Il giocatore ieri ha firmato il contratto che lo legherà al Toronto Fc per i prossimi cinque anni e mezzo con un ingaggio da 11 milioni più 4 di bonus, ma il trasferimento avverrà soltanto quando la stagione sarà conclusa: da capitano non se l’è sentita di lasciare la squadra in questo periodo dell’anno, consapevole anche delle difficoltà che ci sarebbero state nel sostituirlo adesso. Salterà così l’inizio della Mls, previsto a marzo.

Precedente Ecco quanto costa Haaland, non basta solo pagare la clausola Successivo Milan al lavoro per il dopo Kessie. Ma il primo passo è testare Bakayoko

Lascia un commento