Ecco quanto costa Haaland, non basta solo pagare la clausola

I 75 milioni della clausola rescissoria sono solo una parte del pacchetto per chi vorrà acquistare il norvegese: sul tavolo anche le maxi-commissioni di Raiola e del padre fino allo stipendio da capogiro

Caro Haaland: non è l’incipit di una lettera al bomber norvegese, bensì l’unico aggettivo possibile per definire il montante necessario per strapparlo al Borussia Dortmund, a giugno. L’attaccante è sempre sotto contratto, ma si libera con una clausola da 75 milioni di euro. Facile solo in apparenza visto che, secondo l’Equipe, servono comunque 300 milioni in tutto. Incluse le commissioni per l’agente Raiola e per il padre del giocatore.

Aumento

—  

Insomma, sono davvero pochi i club che potranno permettersi il bomber che in 16 presenze in stagione ha già segnato 19 reti e firmato 5 assist. Anche per questo il Borussia Dortmund, con cui è comunque sotto contratto fino al 2024, è pronto ad alzargli lo stipendio a 16 milioni lordi. Quattro in più del capitano Marco Reus. Haaland diventerebbe così il giocatore più pagato della storia del club.

Coda

—  

L’attaccante nato a Leeds però ha già deciso di andarsene, anche se non ha ancora ufficializzato l’addio. Serve prima mettere in piedi l’operazione di uscita. Ossia trovare un acquirente, solido. Facile solo a prima vista. La clausola da 75 milioni ha attirato l’attenzione di tutti i grandi club europei. Real Madrid in primis. Ma anche Manchester United, Barcellona, Chelsea, se dovesse finire il rapporto con Lukaku, e pure il Psg, in caso Mbappé, in scadenza, migrasse al Real Madrid.

Crisi

—  

Il Bayern Monaco invece si è sfilato: “Non possiamo assumerci un tale rischio in tempi di crisi”, ha fatto sapere il presidente onorario Uli Hoeness. Secondo l’Equipe, Haaland chiede infatti tra i 30 e i 35 milioni annuali, per sei stagioni. E non è tutto, visto che alla fine vanno garantiti 20 milioni di commissione all’agente Raiola e al padre Alf-Inge. In tutto fanno 300 milioni: caro, anzi, molto caro, come titola l’Equipe.

Precedente Mihajlovic: "Inferiori all'Inter anche al completo, ma il Bologna darà tutto" Successivo Napoli, dopo Insigne: come sostituirlo? Sfumato Boga, rispunta il pallino Everton

Lascia un commento