Mourinho prepara la Roma: ecco gli allenamenti durante la sosta

ROMA – Undici giocatori impegnati con le nazionali maggiori, uno (Bove) con l’Italia Under 20 e in più anche quattro giocatori infortunati. Non è semplice per José Mourinho lavorare con la squadra durante la sosta, con tanti giocatori titolari assenti e poche risorse per preparare la squadra ai prossimi impegni stagionali. Si deve pur lavorare con i giocatori che sono a Trigoria, alcuni dei quali elementi preziosi come Karsdorp, Ibanez, El Shaarawy, e, una volta ristabiliti, Zaniolo, Pellegrini e Vina.

E allora dopo il giorno di riposo concesso dopo la gara contro il Venezia la squadra è scesa subito in campo tra lavoro atletico e tattico. Naturalmente in queste settimane di stop Mourinho e il suo staff stanno lavorando molto sulla parte atletica dei giocatori, per mantenere una buona forma in vista della ripresa del campionato. Palestra, esercizi di rapidità, mobilità articolare le novità portate a Trigoria da Mou come il torello personalizzato e il “doppio sprint”, con tempo di recupero alto e densità dello stimolo elevato.

Percorsi atletici ma anche tecnici, mirati a studiare al meglio ciò che ancora non sta funzionando in partita. Come la difesa sulle palle inattive (che è costata la rete dello svantaggio contro il Venezia dopo appena tre minuti) e i cross in area nella fase offensiva. Ma anche le partitelle sul possesso palla insieme anche ad alcuni ragazzi della Primavera, aggregati al gruppo vista l’assenza dei nazionali. Particolarmente utilizzato in questa fase di sosta il maxischermo a bordo campo per studiare i movimenti della partita ma anche quelli registrati dal drone, sempre in volo durante gli allenamenti. Insomma, il lavoro è tanto anche durante la sosta: tra parte atletica e quella tattica Mourinho studia gli accorgimenti per la ripresa del campionato. 

La Roma lavora senza i nazionali: Zaniolo in palestra

Guarda la gallery

La Roma lavora senza i nazionali: Zaniolo in palestra

Precedente Fiorentina, sfida alla Juve: Alvarez bomber conteso Successivo La rivincita di Ospina: lo cercano in tanti, il Napoli lo vuole a vita

Lascia un commento