Milinkovic, si lavora all’addio: Lotito sogna i 100 milioni

L’agente del serbo è a Roma: Psg, United e Juve vorrebbero il Sergente, ma il club laziale spara alto. Difficile però che, come altre volte, la cessione svanisca ancora

Cessione Milinkovic, si entra nella fase calda. La presenza a Roma dell’agente del calciatore serbo della Lazio, Mateja Kezman, dà il via alle grandi manovre per la partenza del giocatore la prossima estate. Un trasferimento che sembra ormai inevitabile, anche se già negli anni scorsi era stato dato per scontato e poi invece il Sergente è rimasto alla Lazio.

Stavolta, però, le premesse sono diverse. In passato Kezman, e con lui Milinkovic, erano rimasti alla finestra. Non si sarebbero certo opposti ad un cambio di squadra, ma solo se fosse arrivata l’offerta giusta. Ed infatti il giocatore aveva più volte rinnovato il contratto con la Lazio, per ribadire la sua volontà di partire solo se si fossero create certe condizioni.

Svolta

—  

Adesso, invece, alle viste non c’è alcuna ipotesi di prolungamento di un accordo la cui scadenza peraltro si avvicina. E’ fissata al 2024, tra due anni. Significa che la prossima estate è probabilmente l’ultima per venderlo a certe cifre, perché poi l’avvicinarsi della scadenza farebbe inevitabilmente calare il prezzo del cartellino del giocatore. Ma c’è anche un secondo elemento che spinge Milinkovic fuori dalla Lazio. Il Sergente ha compiuto 27 anni lo scorso febbraio ed è quindi entrato nella fase matura della sua carriera. In questi anni è rimasto volentieri alla Lazio (club al quale è sinceramente legato) perché lo considerava il posto ideale in cui crescere. Ora però la maturazione è stata completata (e il rendimento avuto quest’anno, con 9 gol e 10 assist, lo conferma). E’ questo quindi il momento giusto per spiccare il volo verso un top club europeo. Ritardarlo ancora significherebbe probabilmente precludersi questa possibilità.

Lusinghe d’Europa

—  

Le grandi manovre, si diceva, stanno iniziando. Kezman è a Roma in questi giorni. Ha già avuto modo di incontrare Lotito e Tare e li vedrà ancora nelle prossime ore (nella Lazio, tra l’altro, ci sono altri due suoi assistiti: Marusic e Kamenovic). L’agente del centrocampista e i dirigenti della Lazio faranno il punto della situazione. Sarà poi lo stesso procuratore a sondare il terreno per eventuali offerte sul conto del giocatore. Al momento ci sono due club in pole position, sono il Paris Saint Germain e il Manchester United. Entrambi seguono Milinkovic da tempo e, in momenti diversi negli anni scorsi, hanno portato avanti delle trattative che non sono poi sfociate in un accordo con la Lazio. Nelle prossime settimane torneranno alla carica. Lotito spera che si scateni un’asta, in modo da poter ottenere una somma vicina ai 100 milioni che ritiene essere il prezzo giusto per il cartellino del giocatore. Il cui entourage, invece, pensa sia più realistica una cifra sui 70 milioni.

Juve in agguato

—  

Su Milinkovic potrebbe peraltro muoversi anche la Juventus. La stima nei suoi confronti della società bianconera è nota e pare che lo stesso giocatore gradirebbe restare in Italia. Un aspetto che potrebbe ribaltare la situazione in favore della formazione di Allegri. Siamo ancora alle battute iniziali, ma il futuro di Milinkovic comincia a prendere forma.

Precedente Probabili formazioni Champions League/ Mosse e moduli per le semifinali di andata Successivo Top e flop della 34ª di A: Muriel e Pinamonti, che show! Male Meret e Piatek

Lascia un commento