“Milan, idea N’Dicka per la difesa: ma l’Eintracht spara alto”

La caccia al “Tomori bis” in casa Milan non si arresta. Un anno e mezzo dopo il colpaccio messo a segno prelevando in prestito dal Chelsea il difensore anglo-canadese, diventato poi un pilastro della squadra campione d’Italia lo scorso maggio, i dirigenti rossoneri sono sulle tracce di un’operazione che ricalchi quella per il nazionale inglese.

Milan, caccia aperta ad un difensore

Per rinforzare la difesa, infatti, il duo Maldini-Massara ha deciso di puntare su un profilo giovane, che richieda possibilmente un esborso modesto, magari proprio attraverso la formula del prestito, almeno in prima battuta. Il primo nome della lista è quello di Japhet Tanganga, in forza al Tottenham, ma non incedibile per gli Spurs. Ora, però, dalla Germania è spuntato un’ltra ipotesi, quella che porta a Evan N’Dicka.

Milan, è già Giroud show: che doppietta al Colonia!

Guarda la gallery

Milan, è già Giroud show: che doppietta al Colonia!

“Milan, l’Eintracht chiede 20 milioni per N’Dicka”

Secondo la ‘Bild’ il Milan avrebbe avviato i contatti con l’Eintracht Francoforte per il centrale francese di origini camerunesi, classe ’99, in forza dal 2018 al club campione dell’ultima Europa League, che lo prelevò dall’Auxerre, uno dei vivai storicamente più fertili di Francia. La distanza tra domanda e offerta è però al momento molto ampia, visto che l’Eintracht non sembra voler scendere sotto i 20 milioni per cedere il giocatore, nonostante il contratto in scadenza nel 2023.

L’ascesa di Evan N’Dicka

N’Dicka, centrale adattabile anche sulla sinistra, è un punto fermo dell’Eintracht, club con il quale in quattro anni ha già giocato quasi 150 partite, disputando anche da titolare la finale di Europa League vinta lo scorso maggio ai rigori contro i Rangers ed ha fatto tutta la trafila delle nazionali giovanili francesi. Per assicurarselo, quindi, il Milan dovrà fare un investimento importante, lo stesso che sembra necessario per Tanganga, che il Tottenham è disposto a cedere solo in prestito con obbligo di riscatto.

Japhet Tanganga, una scommessa per Maldini e Massara

Guarda il video

Japhet Tanganga, una scommessa per Maldini e Massara

Precedente Roma, il riscatto di Wijnaldum dopo il flop con il Psg Successivo Fulvio Bernardini, laurea in qualità

Lascia un commento