Mammadov come Kjaer, tragedia evitata in Conference League

Gli interventi del capitano e dei sanitari salvano la vita al giocatore

Una palla alta. Saltano in due. Lo scontro è violento. Il centrocampista crolla a terra. E ingoia la lingua. É quanto successo il 21 luglio al minuto 33 della partita d’andata del secondo turno preliminare di Conference League.

Qirtimov a terra, interviene il capitano…

In campo si trovano gli ungheresi del Fehervar contro il Gabala, squadra azerbaigiana in cui milita Ilkin Qirtimov, che alla mezz’ora di gioco è riverso a terra privo di sensi.

I suoi compagni si accorgono subito che non riesce a respirare, e chiedono il supporto immediato dei sanitari; ma prima del loro arrivo il capitano Asif Mammadov decide d’intervenire, aprendo la mascella del compagno: una manovra che, sostenuta poi dall’azione medica, si rivela decisiva per salvare la vita al giocatore, evitando così un tragico epilogo, esattamente come avvenne durante la partita Danimarca-Finlandia di Euro 2021, quando il capitano danese difensore del Milan Simon Kjaer disostruì le vie respiratorie di Christian Eriksen, ordinando poi un quadrato di squadra intorno al compagno rianimato dai sanitari, e soccorrendo emotivamente perfino la moglie del trequartista allora dell’Inter. Oggi, il dramma sfiorato in Ungheria ha poi visto come lieto fine l’uscita in barella del giocatore che, dopo aver ripreso conoscenza, è stato trasferito in ospedale, dove è rimasto sotto osservazione ma fuori pericolo.

Precedente DIRETTA/ Milan Zalaegerszegi (risultato 1-3) video streaming tv: Giroud la riapre Successivo La Fiorentina cala un altro poker: questa volta a cadere è la Triestina

Lascia un commento