Lazio, ecco Vecino: “Sono affamato, qui per sentirmi ancora importante”

FORMELLO“Prendere Vecino è stata na richiesta importante di Sarri. Insieme a Lotito abbiamo accontentato il giocatore, parliamo di un grande innesto che ha esperienza internazionale e nazionale. Ci darà una mano a far crescere i giovani che sono in squadra”. Il ds della Lazio, Igli Tare, ha presentato così in conferenza stampa l’ex centrocampista dell’Inter arrivato in questi giorni da svincolato.

Lazio, Lotito presenta Romagnoli e Vecino: ecco le foto ufficiali

Guarda la gallery

Lazio, Lotito presenta Romagnoli e Vecino: ecco le foto ufficiali

La voglia di Vecino

In conferenza, Matias si è presentato e detto la sua sulla nuova esperienza: “L’impatto è stato molto buono. Conoscevo i ragazzi da tanti anni. Sarri mi conosce bene, abbiamo lavorato insieme, conosce le mie caratteristiche e sa dove mettermi. Mi metto a disposizione, poi il tecnico deciderà quando inserirmi. Se sono qua è il destino. In passato si era parlato di venire, ora ci sono e sono felice. I compagni sono fortissimi, li ho affrontati parecchie volte. Posso dare il mio contributo, abbiamo caratteristiche diverse. Ho ritrovato lo stesso Sarri di un tempo, anche nel modo di parlare. Mi sembra di essere tornato indietro. Con Martusciello ho condiviso anche due anni all’Inter, è un vantaggio conoscerli”.

Gli obiettivi di Vecino

“Il mio obiettivo è tornare a sentirmi un giocatore importante, le ultime due stagioni sono state difficili. Ho fame, questo è un ambiente ideale con un tecnico che mi stima. E a livello di squadra si può tornare ad alti livelli, vogliamo la Champions, abbiamo tutto in regola per riuscirci. Giocare con la Nazionale è importante, ho fatto Mondiale, Coppa America e sono tutte partite con alta tensione. C’è un popolo dietro, quello dell’Uruguay, che è molto caldo. Ogni partita a livello internazionale aggiunge qualcosa nel bagaglio di ogni giocatore. Mi sono allenato con la nazionale Under 20 insieme a Cavani e Caceres, sono in una buona condizione. Ogni giocatore mette le sue caratteristiche, se sono qua avevano bisogno di me. Sono pronto a dare una mano”.

Vecino: "Sarri mi conosce bene"

Guarda il video

Vecino: “Sarri mi conosce bene”

Precedente Palermo, casting allenatore: i candidati da Corini a D'Angelo Successivo Como, dopo Fabregas arriva anche Henry. Da azionista

Lascia un commento