Lazio, ci pensa sempre Caicedo: Spezia battuto su rigore all’89’

Alla squadra di Inzaghi serve un rigore concesso all’89’ con la Var e realizzato dall’ecuadoriano. A segno anche Lazzari e Verde con una meravigliosa rovesciata

La Lazio batte 2-1 lo Spezia all’Olimpico e resta agganciata al treno Champions. Dopo un brutto primo tempo, in cui è lo Spezia a essere più pericoloso, i padroni di casa passano con Lazzari, ben innescato da Correa. Il pareggio di Verde arriva con una rovesciata eccezionale, un gol da copertina su cross di Gyasi. Ma è comunque sconfitta per i liguri, puniti all’89’ dal rigore concesso con la Var per un mani di Marchizza comunque molto discutibile. Finale molto nervoso, con Lazzari che al 95’ reagisce a un duro fallo di Agudelo e viene espulso. Subito dopo doppio giallo per Correa e ultimi secondi in 9 per la squadra di Inzaghi.

a breve il servizio completo

Precedente Napoli, che fatica: il Crotone non molla, ma Di Lorenzo fa gioire Gattuso Successivo Primavera, Lazio-Sampdoria 1-4. Manita Fiorentina, pari Inter

Lascia un commento