Lazio, caccia alla punta: si stringe per Sesko, ma Muriqi…

I biancocelesti hanno bisogno di un vice Immobile e per muoversi devono prima cedere l’attaccante kosovaro. Per il 18enne del Salisburgo servono 15 milioni, l’alternativa è Burkardt del Mainz

L’attacco va sistemato, l’attacco va rinforzato. La Lazio ha deciso di trovare un’alternativa valida a Ciro Immobile, ma per farlo dovrà prima riuscire a piazzare Muriqi. La speranza del club biancoceleste è quella di riuscire, muovendosi in fretta, a sistemare il reparto offensivo con Benjamin Sesko: attaccante sloveno classe 2003 del Salisburgo, club a cui è legato fino al 2026 (ha rinnovato il contratto la scorsa estate).

LA SITUAZIONE

—  

Il Salisburgo, da qui alla prossima estate, venderà due dei suoi tre attaccanti principali: il 19enne tedesco Adeyemi, il 21enne svizzero Okafor e il 18enne sloveno Sesko. Tutti e tre fanno già parte delle rispettive nazionali maggiori, tutti e tre hanno fatto bene in Champions League (dove il Salisburgo si è qualificato per gli ottavi nel girone con Lilla, Siviglia e Wolfsburg), tutti e tre sono già seguiti da diversi club in giro per l’Europa. Il club controllato dalla Red Bull venderà uno dei tre, al massimo due. Per questo la Lazio deve fare in fretta: la riuscita della trattativa per Sesko dipenderà anche da come evolverà la situazione legata ad Adeyemi e Okafor.

PROFILO

—  

Sesko ha cominciato a far parlare di sé a 14 anni, quando, nella U15 del Krsko, segnò, da sotto età, 59 gol in 23 partite di campionato (era la stagione 2017-18). Nell’estate del 2019 il Salisburgo, benché avesse ancora solo 16 anni, ha sborsato 2,5 milioni di euro per prenderlo anticipando Bayern Monaco, Real Madrid e Borussia Dortmund. Da lì per Sesko è stato tutto molto veloce: prima il prestito al Liefering (club satellite del Salisburgo), dove è diventato il primo classe 2003 a giocare nella seconda divisione austriaca. La scorsa estate ha esordito con la nazionale maggiore della Slovenia (il più giovane di sempre a farlo, a 18 anni e 2 giorni), per la quale ha anche già segnato. Per doti fisiche (è alto 194 centimetri) e atletiche (è velocissimo, raggiunge una velocità di punta di 36,11 km/h), viene spesso paragonato ad Haaland, ma lui in realtà si ispira più a Ibrahimovic. Per prenderlo servirebbero non meno di 15 milioni, motivo per il quale la Lazio tiene viva anche l’opzione Jonathan Burkardt, 21enne del Mainz (e capitano della nazionale tedesca U21), appena votato dai giocatori della Bundesliga come rivelazione del 2021. Piace a Sarri anche perché pressa gli avversari e si muove su tutto il fronte offensivo. Al momento costa leggermente meno di Sesko (circa 10 milioni), ma anche il suo prezzo sta lievitando. La Lazio deve muoversi, l’attacco va sistemato e rinforzato. Prima però si dovrà riuscire a piazzare Muriqi e a risolvere i problemi con l’indice di liquidità.

Precedente Juve, col Napoli tocca a Rugani. Ed è una chance anche in chiave mercato Successivo Milan-Romagnoli, è stallo per il rinnovo: spuntano due giovani alternative

Lascia un commento