La Russia e l’incubo playoff: sempre eliminata negli spareggi

La nazionale russa resiste sino a 900 secondo dal Mondiale. Dovrà raggiungere il Qatar tramite i play off e non è una grande notizia.

Russia, niente da fare. Nella trasferta a Spalato, la resistenza crolla a 900 secondi dal traguardo. La Croazia si prende, dopo 80′ di assedio, partita e qualificazione diretta al Mondiale. Saranno ancora play off: un rapporto molto complicato, quello della nazionale con l’eliminazione diretta: in due occasioni su due, non è riuscita a superare la tagliola e ha dovuto rinunciare al mondiale. Nel 2002 e nel 2014 la nazionale ha staccato il passi qualificandosi al primo posto nel girone senza poi togliersi grandi soddisfazioni nella fase finale del torneo. Nel 2018 invece si è qualificata di diritto in quanto paese organizzatore e si è arrampicata sino ai quarti di finale prima di arrendersi proprio alla Croazia, una vera bestia nera. Non quanto, però, lo spareggio mondiale che evoca solo brutti ricordi.

1998 – La prima volta della Russia ai play off è ben nota anche agli italiani. La nazionale affronta il girone di qualificazione al mondiale francese in un girone non impossibile con Bulgaria, Israele, Cipro e Lussemburgo. Cammino abbastanza regolare: due vittorie contro il Lussemburgo, quattro punti nelle doppie sfide con Cipro, due pareggi contro Israele, si gioca il tutto per tutto con la Bulgaria: ottenuto il secondo posto e pass per gli spareggi, l’urna non gli sorride. Accoppiamento complicato, contro l’Italia di Cesare Maldini. 1-1 in Russia, a Mosca sotto una bufera di neve. 0-1 a Napoli, gol di Ravanelli e addio mondiale.

2010 – Ancora un appuntamento Mondiale, quello del 2010. La Russia non ha molte chance di qualificazione, essendo inserita nel girone di qualificazione con Germania, Finlandia, Galles, Azerbaigian e  Liechtenstein. La Russia vince con il Galles, perde a Dortmund poi infila vittorie contro tutte le avversarie prima di giocarsi il tutto per tutto nello scontro diretto di Mosca contro la Germania che si impone anche a Mosca. Costretta a giocarsi i Play Off, fallisce anche abbastanza clamorosamente la qualificazione in una doppia sfida contro la Slovenia. Dopo la vittoria maturata per 2-1 a Mosca,  si fa sorprendere a Maribor. Sconfitta per 1-o abbandona ancora una volta i sogni mondiali.

Precedente Inter in ansia per De Vrij, si scalda Ranocchia. Bastoni può farcela Successivo Hugo Maradona, l’attacco a Diego Jr.: “Non sfrutti il nostro cognome”

Lascia un commento