La Roma punta su Conceicao ma torna in corsa Gasperini

Il futuro di ogni allenatore è legato ai risultati. Rudi Garcia amava affermare che la sua valigia era sempre pronta, perché non si sa mai. Ma è un fatto che la Roma, con il contratto di Paulo Fonseca in scadenza e l’Ajax all’orizzonte nei quarti di Europa League, stia già cercando il successore. Che potrebbe essere, pensate un po’, ancora portoghese. Nella shortlist di Tiago Pinto è entrato il nome di Sergio Conceiçao, allenatore del Porto che ha eliminato la Juventus dalla Champions League. Sarebbe lui, più dell’emergente connazionale Amorim dello Sporting, a intrigare la dirigenza della Roma per la prima stagione interamente ideata dalla nuova proprietà.

Conceicao, Tiago Pinto gli ha parlato della Roma

Sergio Conceiçao e Tiago Pinto si conoscono da tempo, essendosi sfidati più volte nel derby di Portogallo tra Porto e Benfica, ma negli ultimi tempi hanno cominciato a sentirsi più spesso. C’è stato un sondaggio molto diretto e molto recente con il suo entourage, nel quale si è parlato anche di programmi e investimenti. Conceiçao, anche lui in scadenza, ha respinto le proposte di rinnovo contrattuale del Porto perché vuole guardarsi intorno e decidere con calma. Per lo stesso motivo ha chiesto alla Roma di rimandare ogni discussione alle prossime settimane, anche per dedicarsi al quarto di Champions contro il Chelsea. Sarebbe contento di tornare a Roma, dopo il felice passato da calciatore della Lazio, convinto che nel professionismo non debba essere chiusa alcuna porta. E che certe dichiarazioni di sostegno verso la Lazio non siano determinanti per il suo percorso. Tiago Pinto da parte sua ha accolto il congelamento dell’offerta, lasciando così libera anche la Roma di cercare altrove.

La Roma a lavoro anche a Pasqua: giovedì c'è l'Ajax!

Guarda la gallery

La Roma a lavoro anche a Pasqua: giovedì c’è l’Ajax!

Sarri segue la Roma

L’altrove può sempre condurre a casa di Maurizio Sarri, che invece direbbe subito sì alla Roma se gli venisse prospettato un progetto concreto. Anche Sarri, attraverso l’agente Ramadani, ha avuto un paio di colloqui con Tiago Pinto. E già dallo scorso anno avrebbe preso in considerazione la Roma se non fosse stato legato contrattualmente alla Juventus, che gli dovrà versare 2,5 milioni dopo il 30 giugno come penale per il mancato rinnovo. A Sarri piace la rosa della Roma: considera i giovani bravi e adatti al suo stile di gioco. In più, avendo deciso di considerare l’aspetto familiare nelle decisioni professionali, accetterebbe volentieri il trasferimento di un paio d’ore di auto dalla sua Figline.

Roma, in Italia si seguono Gasperini e Juric

Ma la ricerca non è finita. Né la decisione, che spetta ai Friedkin, è stata presa. Scartate per ragioni diverse le ipotesi Allegri e Nagelsmann, almeno per il momento, Tiago Pinto continua a squadrare il calcio internazionale per capire chi possa fare al caso della Roma. In Serie A un profilo apprezzato è quello di Juric, senza contare Gasperini che può essere il jolly da calare quando nessuno più se lo aspetta. 

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport-Stadio

Roma, stop El Shaarawy: salta doppia sfida con Ajax

Guarda il video

Roma, stop El Shaarawy: salta doppia sfida con Ajax

Precedente Pronostici Champions league/ Le quote e previsioni per le sfide dei quarti Successivo Inzaghi salva la vita al fratello di Rambaudi: decisiva una telefonata

Lascia un commento