Juve, panchina bollente: i bookie non credono a Allegri, un nome l’ha superato

Una sola vittoria in nove giornate di campionato rappresenta un bottino davvero magro. Se ti chiami Juventus, poi, vuol dire entrare in un baratro da cui sarebbe difficile uscire per chiunque. Max Allegri via subito dalla Juve? Un’ipotesi che al momento i bookie tendono a non escludere nonostante la vittoria contro la Lazio in Coppa Italia, visto che in campionato c’è una partita delicata contro la Fiorentina e una Champions da centrare. E proprio la Champions, se i risultati in Serie A continuassero a mancare, potrebbero portare ad un clamoroso divorzio tra il tecnico e il club bianconero. Opportuno quindi dar conto delle quote dei bookmaker con riferimento alla scommessaEsonero/dimissioni di Allegri al 25 maggio“.

Allegri esonerato? La quota dei bookie

Puntando oggi sull’allontanamento/dimissioni del tecnico livornese dalla Juve alla data del 25 maggio si può moltiplicare una qualsiasi puntata per 3.50. Insomma, posizione a rischio quella di Allegri che in lavagna “è preceduto” soltanto da Cioffi e Di Francesco, i cui esoneri pagano 1.75. Tra gli allenatori che rischiano di non arrivare a fine torneo i bookie piazzano anche Calzona, Ranieri e Nicola: quota 4.50 per ciascuno di loro.

Futuro Juve, in lavagna è sempre più Motta

E l’allenatore bianconero alla data del 1° agosto? Le quote aggiornate vedono in pole position Thiago Motta su Allegri. Il tecnico protagonista del film “Un miracolo a Bologna” si gioca erede di Max a 1.72 mentre per la conferma del livornese l’offerta sale a 2.50. E se tra i due litiganti vincesse il terzo incomodo? Non una soluzione utopistica visto che il protagonista in questione è Antonio Conte: il suo ritorno a Torino è proposto a 3.50. Zidane paga 9, Palladino e Italiano sono dati a 20.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Precedente Pirlo come Bernardini, Ventura e Iachini: a Palermo per la quinta vittoria di fila Successivo Rubiales, in Spagna si cercano le prove delle tangenti: si indaga su Piqué

Lascia un commento