Juve, i rischi e la sfortuna ma Pogba è un acquisto giusto

Fatto numero 1: Pogba ha una storia di infortuni piuttosto fitta negli ultimi tre anni. Fatto numero 2: l’infortunio al menisco che si è procurato Pogba nei giorni scorsi non c’entra assolutamente niente con il suo pregresso; non è, quindi, associabile in nessun modo a quello e non ne è in nessuno modo una conseguenza.

Il resto sono riflessioni più o meno plausibili che spaziano più nel campo della cabala che della scienza. Perché di sfortuna si tratta ed è purtroppo vero che quest’ultima sia dotata di vista particolarmente aguzza e che tenda ad accanirsi, ma sostenere che l’infortunio a Pogba fosse in qualche modo «prevedibile» e che si sia trattato di un ingaggio avventato è abbastanza capzioso. Proprio per il “fatto numero 2” di cui sopra.

Juve, Pogba ko: la reazione dei tifosi sui social

Guarda la gallery

Juve, Pogba ko: la reazione dei tifosi sui social

Certo, se a fine stagione dovessero aggiungersi altri stop, più o meno lunghi e più associabili con lo storico di Pogba, allora il discorso sarebbe diverso e si potrebbe opinare sul tipo di valutazione dei rischi effettuata dai dirigenti della Juventus al momento dell’ingaggio. Fino ad allora qualsiasi tesi si sostiene solo sulle chiacchiere, non su una solida base medica. Insomma, è prematura un’analisi seria di questa vicenda, anche alla luce della mancanza di certezze sulla durata dello stop di Pogba (un mese è molto differente da due mesi in una prima parte di stagione così densa). Per ora si può solo affermare che Pogba è un giocatore in grado di fare un’enorme differenza in Serie A (e in Champions) ed è per questo che può essere accettabile qualche rischio in più.

Juve, Pogba sarà visitato da un luminare

Guarda il video

Juve, Pogba sarà visitato da un luminare

Precedente Muscoli, gol e rinnovo col Milan: il nuovo Leao pronto al decollo Successivo Diretta Napoli-Adana ore 20:30: dove vederla in tv e streaming

Lascia un commento