Juve da rifare: a centrocampo tutti in vendita ma il colpo sarà low cost

Da dove cominciare? Difficile. Sicuramente c’è molto che non va nella Juve di oggi, da qualche parte bisognerà pur cominciare. E gira che rigira, è sempre il centrocampo a rappresentare il primo reparto da rifare. Perché sembra proprio questo: un reparto da rifare. La Juve ha preso Manuel Locatelli e meno male che almeno lui c’è. Buon per Max Allegri che pure Weston McKennie sembra aver ritrovato la via mastra. Per il resto, però, è tutto un disastro e un continuo rimandare alla prossima volta giocatori che non sembrano proprio all’altezza. Come Adrien Rabiot, ma anche Rodrigo Bentancur pare ormai aver intrapreso un’involuzione di rendimento senza fine. Di Arthur ancora non c’è traccia, la situazione legata ad Aaron Ramsey sta persino scivolando nel grottesco. Allora che la Juve venda chi può, tutti sono in bilico, fin qui sembran tutti invendibili ma una soluzione andrà trovata. Perché non si possono più rimandare gli acquisti.

LOW COST – Anche se poi le prime scelte stan già lasciando da tempo spazio alle opportunità low cost. Inseguito a lungo Aurelien Tchouameni, obiettivo che ora sembra fuori portata economicamente parlando. Nell’immediato si lavora sulle opportunità, Allegri vorrebbe Axel Witsel perché serve anche personalità a questa squadra ma la linea di proprietà e dirigenza va contro gli investimenti per gli over 30. Allora si punta a Denis Zakaria, anche lui in scadenza ma inseguito anche da Roma e Liverpool (tra le altre). Si sfoglia la margherita e si arriva a Boubacar Kamara del Marsiglia, pure lui in scadenza ma corteggiato da Milan e tante altre. Si passa ai prestiti, magari a degli scambi, c’è davvero qualcosa con Gonzalo Villar della Roma, si tenta un altro jolly (l’ennesimo) col Psg per Leandro Paredes. E la lista è lunga, si arriva anche a Kone compagno di squadra di Zakaria al Borussia Monchengladbach o allo svedese Cajuste del Midtjylland. In questo caso, la Juve acquisterà chi può. Palla a Federico Cherubini e soci. Di sicuro la Juve è sbagliata, con un centrocampo da rifare. Se da qualche parte bisogna pur cominciare, sembra obbligatorio cominciare da qui.

Segui la Serie A TIM su DAZN. Attiva ora

Precedente Nandez e la promessa del Cagliari: futuro conteso da Inter, Napoli e Tottenham Successivo Napoli-Mertens, ora il rinnovo s'ha da fare (nonostante i 35 anni)

Lascia un commento